Politica

Aversa, strade dissestate: una storia senza fine. Villano: “Presto volteremo pagina”

di Nicola Rosselli

Aversa (Caserta) – Strade dissestate, una storia senza fine ad Aversa dove le buche coperte a malapena con palate di asfalto dal personale incaricato dall’amministrazione guidata dal sindaco Alfonso Golia si ripresentano uguali, se non peggiorate dopo qualche giorno. Basta transitare per via dell’Archeologia, via San Michele, via Nobel, via della Repubblica, via Madonna dell’Olio (e l’elenco potrebbe continuare all’infinito) per capire che è come combattere contro i mulini a vento. – continua sotto – 

Una situazione che ha preso a cuore e che stigmatizza il consigliere comunale del Pd, fazione dissidenti, Maurizio Danzi, che evidenzia una sorta di incapacità della maggioranza a risolvere il problema a fronte di aversani che quotidianamente sono costretti a slalom tra le buche per evitare di squarciare copertoni o rompere le sospensioni. Danzi evidenzia anche che la buca da lui segnalata sul marciapiede vicino l’ingresso di piazza Principe Amedeo di Casa Cimarosa diverse settimane fa, nonostante le rassicurazioni, continua ad essere presente.

Al compagno di partito risponde l’assessore con delega ai Lavori pubblici, nonché vicesindaco, Marco Villano, che sottolinea come in pochi mesi, nonostante le difficili condizioni finanziarie dell’Ente, siano state reperite risorse che, nei tempi burocratici, necessari, dovrebbero risolvere il problema. Prima di elencare questa pingue programmazione, Villano ricorda: “Ogni giorno esce una squadra di addetti del comune e di una ditta specializzata per tappare le buche, la verità è che l’asfalto con il freddo non dovrebbe essere messo perché non attacca bene, ma dobbiamo metterlo per evitare problemi maggiori. Ci siamo, comunque, attivati per risolvere definitivamente il problema su quasi tutte le strade cittadine. Sono in corso una serie di attività che consentiranno finalmente di voltare pagina”.

Il numero due dell’esecutivo capeggiato dal sindaco Alfonso Golia elenca quanto avvenuto o avverrà a breve: come previsto dal piano triennale delle opere pubbliche, giovedì è stato approvato il progetto esecutivo per 2 milioni e 300mila euro, con attivazione dopo approvazione del bilancio, per la manutenzione straordinaria di via Seggio e delle sue traverse: via Sant’Andrea, via Domenico Cimarosa, via Domenico Cirillo, via San Nicola oltre a tutta la zona di parco Argo e parco Coppola: via Michelangelo, via Giotto, via Ligabue, via Caravaggio,  via Vanvitelli. – continua sotto – 

Nei giorni scorsi è partita la gara per la progettazione esecutiva entro il 13 aprile per poi andare subito a gara, per una spesa di 300mila euro per via Enrico Caruso, 800mila per viale Europa e di un milione di euro per via santa Lucia, via de Chiara, via Costantinopoli e via Raffaello. Lunedì parte la gara per via Obbligatoria e per le sue traverse: via Vitale, via Nenni, via Togliatti, via La Malfa. Subito dopo l’approvazione del bilancio partiranno i lavori per via Bixio, via Vico, via Parini e gli altri vicoli di via Garofano.

“Tempi più lunghi previsti – conclude Villano – per via Cirigliano (un’arteria parallels a via Gramsci, che collega Aversa a Giugliano, divenuta nevralgica negli ultimi anni, ndr.). Qui sono quattro i milioni preventivati. Essendo previsto l’ampliamento della strada, sarà necessario effettuare dei piccoli espropri, ma bisognerà farlo bene per evitare gli errori commessi in via Nobel.  Infatti, se qualcuno si sta chiedendo perché non partono i lavori in questa strada, nonostante sia praticamente tutto pronto, sappia che stiamo cercando di risolvere questo tipo di problema con particelle che non sarebbero nella disponibilità dell’ente”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico