Cronaca

Maddaloni, cento licenziamenti alla Logista. L’azienda: “Non ci sono più condizioni per operare”

di Redazione

Maddaloni (Caserta) – Cento i dipendenti licenziati dalla sede di “Logista” di Maddaloni, azienda che da oltre vent’anni opera nella distribuzione dei tabacchi. Lo annuncia il sindacato nazionale Flai Cgil che contesta la scelta della multinazionale di chiudere il magazzino e delocalizzare le attività. – continua sotto –

Flai Cgil: “Scelta dettata solo da profitto” – “Siamo con tutti i lavoratori in sciopero – afferma il segretario Flai Cgil Sara Palazzoli, – e con stupore e preoccupazione assistiamo a una decisione improvvisa e inaspettata da parte di una azienda che non ha manifestato mai, in questi, mesi crisi e sofferenza. Porteremo avanti, tutti insieme, la battaglia affinché l’azienda ritiri le sue scellerate decisioni: il sito di Maddaloni non può chiudere! Parliamo di territori – spiega – che già vivono difficoltà e crisi occupazionali importanti, cui non si può aggiungere anche questa”. “Non possiamo accettare – conclude Palazzoli – scelte dettate solo dalla ricerca del massimo profitto, tutto sulla pelle dei lavoratori e del territorio con il suo indotto. Metteremo in campo tutte le iniziative per scongiurare una ennesima chiusura e difendere i posti di lavoro”.

L’azienda: “Non ci sono più condizioni per andare avanti, disponibili a ricollocare dipendenti” – Intanto, in una nota, la “Logista” spiega i motivi della sua scelta: “Abbiamo dovuto prendere atto del fatto che non sussistono più le condizioni adeguate alla prosecuzione delle attività presso il deposito di Maddaloni. La cessazione delle attività è prevista entro il mese di ottobre 2022. L’azienda è consapevole del disagio che la chiusura comporta per i lavoratori del deposito di Maddaloni ed è pronta ad aprire un tavolo di confronto per trovare soluzioni e punti di incontro. Intanto, l’azienda si è già impegnata a fornire immediata proposta di ricollocazione in siti che si trovano nelle vicinanze ai 24 dipendenti diretti impiegati nel deposito di Maddaloni. Si impegnerà anche a supportare la società G.L.D., che ha in appalto le attività di movimentazione interna, per la definizione di un piano di iniziative volto a trovare soluzioni adeguate per i suoi 80 lavoratori, anche con proposte di ricollocazione in siti vicini, confidando nel concorso collaborativo delle Organizzazioni Sindacali”.

“Penalizzati da mercato in calo e contrabbando” – “Logista – continua la nota dell’azienda – ha sempre attuato importanti investimenti volti alla modernizzazione e allo sviluppo della propria rete logistica e dei servizi offerti. Adottando soluzioni all’avanguardia e una sempre maggiore attenzione alla sostenibilità ha migliorato sistemi infrastrutturali, organizzativi e tecnologici, creando occupazione per circa 3mila addetti. Tuttavia, da anni l’andamento del mercato è in costante calo, con una prospettiva di decrescita del settore prevista anche dal piano d’azione europeo. Il comparto deve, inoltre, subire l’impatto del fenomeno del contrabbando che in Italia, nonostante gli sforzi encomiabili delle autorità preposte al controllo, si attesta oltre il 3% del mercato, con gravi conseguenze oltre che per l’erario, anche evidentemente per la distribuzione legale, con una normativa peraltro depotenziata dalla depenalizzazione prevista per tali fattispecie”. – continua sotto –

“Occorrono interventi normativi” – “A ciò si aggiunge – spiega ancora l’azienda – la necessità di interventi normativi volti ad assicurare un’evoluzione equilibrata e sostenibile del settore, anche attraverso l’adeguata regolamentazione di mercati e prodotti ormai consolidati, al fine di evitare grave rischio per i consumatori e danno per lo Stato e, ovviamente, per gli operatori della filiera. E’ evidente – conclude la nota – che tale contesto comporta una necessaria riorganizzazione della rete e dell’operatività, anche al fine di garantire la sostenibilità delle attuali attività economiche”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico