Home

Recanati, donna uccide il figlioletto con un fucile e poi si toglie la vita

E’ omicidio-suicidio quello avvenuto in un capannone industriale a Sambucheto di Recanati, in provincia di Macerata, dove una donna di 32 anni, Laura Paoletti, ha ucciso il figlio di 8 anni, Giosuè Lucaroni, per poi togliersi la vita.

Secondo le prime informazioni, scartata l’ipotesi del duplice omicidio, la madre ha sparato al piccolo con un fucile da caccia, colpendolo al volto. Poco dopo si è puntata la stessa arma sotto il mento e si è uccisa.

A scoprire i due cadaveri, nell’appartamento in affitto al piano superiore dello stabilimento, al civico 31 di via Mariano Guzzini, è stato il padre della donna, che ha allertato i soccorsi.

Sembra che la 32enne stesse attraversando un periodo abbastanza difficile, dal punto di vista psicologico ed economico, dovuto alla separazione dal compagno, padre del bambino ucciso, che è stato ascoltato dagli inquirenti.

In passato la donna aveva presentato una denuncia per stalking e la sua auto, una Lancia Y, era stata data alle fiamme davanti alla ditta di cartotecnica Idealbox. Non è chiaro, però, se la tragedia sia legata a questa vicenda.

Delle indagini si occupano i carabinieri della compagnia di Civitanova Marche, coordinati dal sostituto procuratore di Macerata Enrico Rastrelli.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico