Cesa

Sorteggio scrutatori, M5S: “Ennesimo teatrino degli ex consiglieri”

Cesa – “L’ennesimo teatrino degli ex consiglieri, che si ritengono grandi conoscitori della macchina amministrativa, ma che invece nei fatti dimostrano di essere per l’ennesima volta a digiuno anche delle basilari funzioni istituzionali”.

Accuse che arrivano dal Movimento 5 Stelle di Cesa, in campo alle amministrative del 31 maggio con la lista capeggiata da Raffaele Bencivenga. Il riferimento è al sorteggio degli scrutatori per il funzionamento dei seggi in occasione dell’appuntamento elettorale e al mancato accoglimento della richiesta, avanzata dagli stessi cinquestelle, di dare priorità, tra i candidati da inserire nell’urna, ai cittadini disoccupati.

“Perché la commissione elettorale che poteva decidere non ha deciso?”, si chiedono i pentastellati, che sottolineano: “È dall’undici di aprile dello scorso anno, in occasione della tornata elettorale per le elezioni europee, che il Comune di Cesa è in possesso della nostra istanza che, in linea con la tendenza nazionale del Movimento, richiede di selezionare gli scrutatori tra i disoccupati e gli indigenti della comunità. La stessa istanza è stata inoltrata al commissario prefettizio il 17 aprile scorso (prot. n.2421), per le prossime elezioni del 31 maggio”.

La commissione elettorale, in carica dalla precedente amministrazione Liguori, è composta, oltre che dal commissario prefettizio, anche dagli ex consiglieri tra cui, i presenti, Enzo Guida, Marco Marrandino, Giovanni Romeo.

“Evidentemente – incalzano dal M5S – i ‘politicanti’ di lungo percorso preferiscono affidarsi ai ‘sogni’ più che alla concreta possibilità di realizzare qualcosa per i cittadini. Sperando che la sorte abbia fatto un buon lavoro”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico