Cronaca

I “furbetti” dei Buoni Spesa Covid: 13 denunce nel Reggino

di Redazione

 I militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nell’ambito delle attività di polizia economico-finanziaria a tutela della spesa pubblica nazionale correlate all’attuale emergenza sanitaria, economica e sociale, hanno coperto 13 soggetti, residenti nei Comuni di Condofuri e San Lorenzo, che, attraverso autocertificazioni mendaci, hanno percepito indebitamente il Bonus Spesa Covid-19. – continua sotto – 

Dai controlli è emerso che uno o più componenti dei nuclei familiari controllati, a seconda dei casi, avevano ricevuto lo stipendio, anche per cospicui importi, a fronte di rapporti d’impiego regolari, percepito il Reddito di cittadinanza, indennità di disoccupazione o altre prestazioni sociali agevolate non compatibili con il beneficio richiesto e percepito. – continua sotto – 

In alcuni casi avevano alterato il proprio stato di famiglia indicando soggetti fittizi o non residenti per incrementare la somma da percepire. Per indebita percezione di erogazioni pubbliche sono state elevate sanzioni amministrative e i trasgressori sono stati segnalati agli enti comunali di competenza per avviare il recupero delle somme indebitamente percepite. IN ALTO IL VIDEO 

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico