Cronaca

Gricignano, altro colpo della “Banda della Bmw” in Via Clanio

di Antonio Taglialatela

Gricignano (Caserta) – Continuano ad arrivarci segnalazioni sulla banda di ladri che, a bordo con una Bmw station wagon, sta terrorizzando, con una serie di furti e tentati furti, le comunità del territorio a cavallo tra le province di Caserta e Napoli, in particolare quello che va dall’agro aversano a quello atellano, fino all’area a nord del capoluogo campano.

Dopo gli episodi di sabato sera, tra Gricignano e Orta di Atella (guarda il video), domenica pomeriggio la banda è tornata in azione a Gricignano, in via Clanio, traversa di via San Salvatore, nei pressi del pub “Wild Buffalo”, sempre con lo stesso modus operandi: la vettura accosta nelle vicinanze dell’abitazione, scendono dall’abitacolo quattro uomini col volto travisato da mascherine, uno di loro scavalca la recinzione, entra nel cortile e consente l’accesso ai complici azionando il pulsante che apre il cancello pedonale. In questo caso sono riusciti a portare via qualcosa in una stanza del cortile. Il tutto la “solita” estrema tranquillità, come testimoniano le immagini di videosorveglianza (VIDEO IN ALTO).

Episodi simili, con protagonisti la stessa banda, sempre a bordo della stessa identica autovettura, si stanno verificando, come ci hanno segnalato diversi lettori, già da qualche settimana. Sembra che l’obiettivo dei malviventi sia quello di accedere in qualche appartamento per saccheggiarlo. Poi, notando la presenza di persone, desistono e vanno in cerca di un nuovo obiettivo. Quello che più sconcerta è, appunto, la tranquillità con la quale agiscono, noncuranti della videosorveglianza o del rischio di essere colti in flagrante. Non è escluso che siano gli autori anche dei numerosi saccheggi alle autovetture in sosta tramite il danneggiamento dei cristalli e che possa trattarsi della stessa banda che va in giro a bordo di un’Alfa 147, quella che ha tentato di saccheggiare un camion qualche sera fa in una stazione di servizio sulla Nola-Villa Literno, tra Carinaro e Teverola (guarda il video).

Insomma, la preoccupazione accresce tra le comunità della zona, non solo in ansia per la pandemia Covid ma anche per il rischio di subire furti o correre rischi per la presenza di ladri in casa. L’appello va, quindi, a tutte le autorità istituzionali preposte e alle forze dell’ordine affinché questi balordi siano assicurati al più presto alla giustizia. IN ALTO IL VIDEO 

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico