Società

Casapesenna, un campo di calcio sul bene confiscato al boss Venosa

di Redazione

Casapesenna (Caserta) – Grazie alla sinergia tra il Comune di Casapesenna e il consorzio AgroRinasce, l’ex centro sportivo confiscato al boss Luigi Venosa, in via Orazio, è stato riqualificato e riconsegnato alla comunità. In quel luogo i ragazzi potranno giocare a calcio.

“Casapesenna, con una buona politica sul territorio, è passata in pochi anni da terra di camorra a terra di legalità”, afferma il sindaco Marcello De Rosa, per il quale “questo grande risultato è una chiara dimostrazione che volere è potere”. IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico