Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Mondragone, AMBC: “Centenario nascita Rodari e piattaforma contro azzardo”

Mondragone (Caserta) – Le buone abitudini non vanno mai perse. E quella dell’AMBC di segnalare opportunità o buone pratiche e di incentivare iniziative è senz’altro una “buona abitudine politica” da conservare (fin quando ne avremo voglia).

1^ segnalazione. Ritorniamo per l’ennesima volta sull’enorme esposizione di Mondragone al gioco d’azzardo e sui gravissimi rischi che si corre, invitando l’Amministrazione Pacifico ad aderire alla piattaforma Smart del Monopolio di Stato www.adm.gov.it. Si tratta di un portale digitale al quale tutti i Comuni possono connettersi rilevando la dimensione del fenomeno nel proprio territorio: vengono messi in rete non solo dati sintetici (capitali impegnati e dimensione media delle giocate comune per comune), ma anche topografici, con l’esatta distribuzione, via per via, della presenza di spazi e strumentazione utilizzata dai “giocatori”. Su questa base dati, insistiamo come AMBC, sarà possibile redigere un efficace Regolamento comunale (modificando quello in essere, comunque disapplicato), che punti al massimo alla riduzione del danno, individuando ex ante luoghi sensibili e popolazione “debole”.

2^ segnalazione. Nel trentennale della Convenzione Onu (2019) sui diritti dell’infanzia il Tavolo SaltaMuri ha pubblicato un Vademecum che offre indicazioni e strumenti anti-discriminazioni utili ai genitori di ragazzi stranieri, agli insegnanti e agli operatori nelle strutture di accoglienza. Scaricate il Vademecum.

3^ segnalazione. L’AMBC ha già sollecitato l’Amministrazione comunale e le scuole cittadine (i tre Circoli Didattici) ad onorare al meglio durante questo 2020 il Centenario della nascita di Gianni Rodari. Ma ad oggi non siamo a conoscenza di preparativi, progetti o iniziative messe in cantiere. L’apposito sito 100giannirodari.com in questo archivio, che sarà aggiornato costantemente, segnala idee, artisti, attori e musicisti con l’obiettivo di aiutare quanti vorranno organizzare un’iniziativa per il Centenario. Ci appelliamo al Consiglio comunale affinché in sede di approvazione del prossimo bilancio si stanzi un fondo ad hoc per il Centenario della nascita di Gianni Rodari, anche sospendendo- per esempio- per il 2020 qualsiasi attività relativa agli scavi archeologici e destinando queste risorse per iniziative da organizzare con le scuole della città.

4^ segnalazione. E’ partita l’ottava edizione di Spi Stories, il concorso di cortometraggi promosso da LiberEtà insieme al sindacato dei pensionati della Cgil, dedicata al tema delle disuguaglianze, uno dei problemi fondamentali del nostro tempo. Disagio sociale, povertà, abbassamento dei redditi, disoccupazione o lavoro povero, crescenti ostacoli nell’accesso a un’istruzione adeguata o alle cure mediche, discriminazioni di genere, disparità geografiche e climatiche: sono alcune delle forme che le disuguaglianze, economiche e non solo, stanno attraversando il nostro pianeta, da Oriente a Occidente. Per molti anni ci hanno fatto credere che la disuguaglianza fosse necessaria per la crescita economica. È vero il contrario: per crescere tutti e in modo sano è necessaria una maggiore uguaglianza nella distribuzione del reddito, e non solo. Parola del premio Nobel Joseph Stiglitz, che propone di invertire la rotta. Prima che sia troppo tardi.

La nuova edizione di Spi Stories chiede a giovani e meno giovani di cimentarsi con il video per raccontare il tema delle disuguaglianze e delle esclusioni che attraversano il nostro pianeta, analizzate nelle loro molteplici sfaccettature, e le esperienze positive che stanno invece a dimostrare in che modo è possibile ricreare condizioni di uguaglianza e di giustizia sociale. La durata dei cortometraggi non dovrà superare i dieci minuti. La data di realizzazione dei cortometraggi non dovrà essere precedente al gennaio 2018. I corti, corredati da: nome, cognome, indirizzo e breve profilo dell’autore, sinossi del corto, scheda di partecipazione, breve trailer, dovranno pervenire via mail a redazione@libereta.it (indicare in oggetto “Spi Stories 2020”) e in doppia copia su dvd a: LiberEtà – Spi Stories, via dei Frentani 4/A, 00185 Roma, entro e non oltre il 30 marzo 2020. Oppure potranno essere caricati sulla piattaforma Filmfreeway a questo link: filmfreeway.com/SpiStories2020.  L’autore dell’opera prima classificata riceverà un premio di tremila euro; il secondo e il terzo classificati riceveranno un anno gratis al cinema. Per comunicazioni: redazione@libereta.it. (inviato da Ambc – Associazione Mondragone Bene Comune)

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico