Caserta

Caserta, “cavallo di ritorno” per cellulare rubato: arrestato dalla Polizia

Nella mattinata di mercoledì 8 gennaio, la Polizia di Stato della Questura di Caserta ha dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di Fabio Varriale, 37enne capuano da tempo trasferitosi nell’Alto Napoletano.

Il provvedimento, emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della locale Procura della Repubblica, è giunto all’esito delle attività d’indagine delegate alla Squadra mobile di Caserta che hanno permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell’arrestato in ordine al delitto di estorsione. In particolare, Varriale, dopo essersi impossessato di un telefono cellulare sottratto alla titolare di un negozio di oggettistica di Caserta, la contattava e, attraverso la tecnica del “cavallo di ritorno”, la minacciava affinché gli consegnasse la somma di 50 euro al fine di ottenerne la restituzione.

Nei giorni successivi, dopo la denuncia della vittima, sono state acquisite le immagini dagli impianti di videosorveglianza dell’esercizio commerciale d ove era avvenuta la consegna del denaro. Si procedeva, pertanto, ad individuazione fotografica da parte della denunciante che riconosceva nell’indagato l’autore del reato. E’ stato possibile ricostruire a carico di Varriale, già noto per aver commesso in passato altri reati contro il patrimonio, un quadro probatorio molto forte, che consentiva al gip di emettere la misura cautelare dei domiciliari.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico