Carinaro

Carinaro commemora i Caduti e rende omaggio ai Vigili del Fuoco morti a Quargnento

Una giornata all’insegna del ricordo e della solidarietà quella di domenica 10 novembre a Carinaro (Caserta). La manifestazione celebrativa per i Caduti e i Dispersi di tutte le guerre, a cui hanno partecipato tanti cittadini, insieme alle autorità civili, militari e religiose, è stata carica di emozioni. E’ cominciata con il tradizionale corteo partito dalla casa comunale, alle ore 10, accompagnato dalla banda musicale “Music Life”, diretta dal maestro Gennaro Della Gatta, diretto verso la chiesa di Santa Eufemia, dove è stata celebrata la santa messa.

Subito dopo, il corteo si è ricomposto per arrivare fino a piazza Caduti in Guerra, dove è stata deposta una corona di alloro al monumento ai Caduti. La corona è stata portata da due Vigili del fuoco, che simbolicamente hanno voluto ricordare con questo gesto anche i loro colleghi morti a Quargnento, in provincia di Alessandria. Altri momenti emozionanti sono affiorati con le poesie e le letture dei ragazzi dell’istituto comprensivo. Il sindaco di Carinaro, Nicola Affinito, ha tenuto il discorso commemorativo della celebrazione, mentre la lettura dei nomi dei Caduti e dei Dispersi è stata fatta dall’assessore alla Cultura, Alfonso Bracciano.

“Il sacrificio delle nostre Forze Armate, che omaggiamo in questa ricorrenza, – ha commentato l’assessore Bracciano – potrebbe apparire oggi vano o lontano nel tempo. Ma abbiamo il dovere di ricordare le migliaia di italiani caduti per assicurare la libertà nostra e delle future generazioni, affinché il loro sacrificio non sia dimenticato e che simili orrori non debbano più ripetersi. Per questo ringraziamo gli uomini e le donne delle Forze Armate italiane. E– ha aggiunto Bracciano – voglio ringraziare in modo particolare tutti quelli che hanno contributo a realizzare questa due giorni cominciata sabato scorso, con un convegno pubblico, dove è stato presentato anche l’opuscolo ‘Carinaro e i suoi Eroi nella Prima Guerra Mondiale’ realizzato con la collaborazione del Civico Museo di Storia Militare di Aversa (leggi qui). Un ringraziamento va alle autorità militari, ai Vigili del fuoco, all’istituto comprensivo, alle autorità religiose, agli amministratori e ai dipendenti comunali Lsu, alle associazioni che hanno sostenuto in vario modo questa due giorni. Carinaro può essere orgogliosa di quello che è stato fatto”. IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico