Aversa

Aversa, sacchetti di spazzatura contro il governatore De Luca

Aversa (Caserta) – La protesta contro la crisi dei rifiuti passa attraverso sacchetti di immondizia scagliati conto il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca. L’episodio si è verificato questa mattina ad Aversa dove il presidente della giunta regionale ha sottoscritto il programma per le città sostenibili. Quando stava per abbandonare la città, sotto i portici della casa comunale, in piazza Municipio, alcuni giovani gli hanno lanciato contro dei sacchetti della spazzatura. Di questi uno ha colpito il governatore alle spalle, ma nessuna conseguenza per lui, che è stato subito soccorso dai presenti. Nessuno si accorto del “raid”, l’azione è stata fulminea e i gli autori che hanno agito sono riusciti a far perdere le loro tracce.

Sull’episodio indagano gli agenti del locale commissariato della polizia di stato di Aversa che, a quanto pare, però, non potrebbero contare nemmeno su filmati di qualche telecamera di sicurezza. “Dispiace – ha commentato il sindaco Alfonso Golia – che pochi facinorosi, arrivati da fuori città, abbiano macchiato questa giornata importante per Aversa che ha firmato l’accordo di programma sui Pics. Solidarietà al governatore De Luca, che in aula consiliare aveva ascoltato e colloquiato con grande tranquillità con gli esponenti dei comitati ambientalisti. Non è con azioni di questo tipo che si fanno valere le proprie idee”.

“Il ricorso alla aggressioni cancella qualsiasi ragione. Solidarietà totale al governatore Vincenzo Luca”. Lo dichiara il presidente della Commissione Regionale Sanità, Stefano Graziano, anch’egli ad Aversa in occasione della firma sui Pics. “E’ un gesto da condannare senza esitazioni – continua Graziano – e mi auguro che gli autori siano identificati, azioni di questo genere mosse solo dall’odio non possono essere tollerate. Pochi professionisti della protesta hanno macchiato una mattinata importante per la città normanna. Non credo che lanciando sacchetti sul governatore sia utile alla causa ambientalista e alla Terra dei fuochi. Voglio sottolineare tra l’altro che De Luca a margine della firma ha incontrato e discusso civilmente con una delegazione di ambientalisti, questi si interessati ad avere un confronto con le istituzioni”.

E’ dallo scorso mese di giugno che la città normanna sta vivendo un’emergenza rifiuti causa del mancato passaggio tra la vecchia, Senesi, e la nuova ditta, Tekra, che dovrà svolgere il servizio di igiene urbana. Cumuli di rifiuti sono presenti in tutte le strade cittadine. Per quanto riguarda l’intesa siglata stamani tra Comune e Regione, si tratta dell’Accordo di Programma finalizzato all’attuazione dei Pics – Programmi Integrati Città Sostenibili. Il programma ha ottenuto finanziamenti per 12 milioni di euro. Una parte dei fondi sarà impegnata per recuperare il padiglione “Leonardo Bianchi” nel complesso dell’ex Maddalena.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico