Cronaca

Moto rubata a Napoli, il giudice: “Compagnia deve pagare, non è altro Stato”

di Redazione

“Napoli è città facente parte, fino a prova contraria, del territorio nazionale e non di uno Stato con il quale siano rotte le relazioni diplomatiche”.

Con questa motivazione il giudice del tribunale di Napoli, XII sezione civile, ha condannato, con sentenza del 16 febbraio 2017, una compagnia assicurativa online che si rifiutava di pagare un assicurato per il furto di uno scooter eccependo che questo era avvenuto a Napoli mentre l’assicurato era residente a Milano.

La compagnia, per rifiutare il risarcimento del furto avvenuto a Napoli nel 2009, ha infatti esplicitamente dichiarato, come si legge nelle motivazioni della sentenza, che “se le fosse stato dichiarato che il veicolo avrebbe circolato a Napoli, certamente non avrebbe acconsentito alla stipula della polizza”.

La compagnia è stato condannata a risarcire l’assicurato del valore del veicolo oltre al pagamento delle spese del giudizio.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico