Cronaca

A Napoli corteo contro “La Buona Scuola”: lanci di uova e petardi

di Redazione

Napoli – Gli studenti tornano il piazza contro la “Buona Scuola”. Oggi cortei previsti in 90 piazze d’Italia. Si tratta del primo appuntamento di una settimana di mobilitazione. Il 17 ottobre poi ci sarà la manifestazione di Libera per il reddito di dignità, con corteo in partenza, ancora una volta, da piazza Garibaldi.

“Per l’istruzione gratuita, il diritto allo studio, il reddito, il diritto all’accoglienza e la libertà di movimento”: queste le ragioni degli studenti, pronti a manifestare per una giornata di mobilitazione indetta dalla Rete della Conoscenza (Unione degli Studenti, Link-Coordinamento Universitario ed altri soggetti). A Napoli la mobilitazione studentesca è partita intorno alle 9 da Piazza Garibaldi.

In piazza, spiega l’Unione degli Studenti, “per una scuola più accessibile e inclusiva. Il governo Renzi non ha ascoltato le mobilitazioni studentesche, imponendo una riforma non voluta da chi la scuola la vive tutti i giorni. Dobbiamo bloccarla giorno dopo giorno all’interno delle nostre scuole e riprendere parola nelle piazze. Vogliamo potere, inteso come verbo e non sostantivo: poter studiare, poter scegliere il nostro futuro, poter vivere una vita dignitosa, poter cambiare collettivamente la nostra condizione di subalternità. Vogliamo potere, e non siamo disponibili a contrattare le briciole rispetto all’esistente: non scenderemo a patti”.

Allo snodarsi del corteo nelle strade della città, traffico in tilt. Uova e vernice rossa sono stati lanciati in via Sanfelice, contro la sede dell’agenzia di lavoro Manpower.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico