Castel Volturno - Cancello ed Arnone

Intercultura, studenti italiani e stranieri del “villaggio globale” a Castel Volturno

“L’istruzione ci dà una profonda comprensione dell’esistenza di un profondo legame tra tutti gli essere umani, come cittadini della comunità globale e che le nostre sfide sono e resteranno interconnesse” partendo dal pensiero di Ban Ki-moon, ex segretario generale dell’Onu, sull’importante compito di educare alla cittadinanza globale, Intercultura propone a Castel Volturno una tavola rotonda per parlare degli obiettivi dell’Agenda 2030.

Dal 2017 Intercultura collabora con l’ASviS, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile,  con lo scopo di offrire un contributo alla promozione di alcuni  tra gli obiettivi dell’Agenda per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite: “Intercultura, attraverso la diffusione del proprio Progetto educativo rivolto a studenti, famiglie, scuole, volontari, persegue il raggiungimento degli obiettivi 4.7 e 16 dell’Agenda Globale, – afferma Fernanda Esposito, presidente del centro locale di Intercultura di Sessa Aurunca – in particolare per assicurare una cultura di pace e non violenza, di valorizzazione delle diversità culturali e del contributo della cultura allo sviluppo sostenibile”.

Giovedì 19 aprile ha organizzato, dalle ore 10 alle 12.30, all’Isis “Corrado”, una tavola rotonda aperta agli studenti del territorio e alla cittadinanza, dal titolo “Abitiamo il villaggio globale”, per dare voce a chi questo villaggio globale lo ha vissuto in prima persona, si tratta di studenti della rete di Intercultura nel mondo: Lizzie dagli Stati Uniti, Runa dall’Islanda, Vivien dalla Germania, Regina dalla Russia, Dario dal Costarica, Sol dal Paraguay, Praew dalla Tailandia, Amelia dal Canada, insieme agli studenti coinvolti nei progetti di Alternanza e quelli coinvolti nel progetto e-twinning “Be the change take the change”, si confronteranno con i relatori invitati per l’occasione.

In particolare, si parlerà di ambiente e comunità sostenibili con Maria Teresa Imparato, neo presidente di Legambiente Campania; come conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile con il tenente di vascello Marco Ruberto della Guardia Costiera. Ci si confronterà sul significato di essere cittadini globali, sul ruolo della scuola in questo processo con il dirigente scolastico, professoressa Angela Petringa, e sulle diverse interpretazioni di “cittadinanza globale” nelle diverse parti del mondo.

Per saperne di più, visita il sito www.intercultura.it

IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico