Caserta

Rifiuti, i consiglieri regionali del centrodestra annunciano mobilitazioni

Giuseppe SaglioccoCASERTA. “Alle parole ora seguano i fatti. La Regione Campania dia prova di essere in grado di risolvere l’emergenza rifiuti con un atto di responsabilità concreto, senza ‘se’ e senza ‘ma’”.

Così Giuseppe Sagliocco, presidente della Commissione speciale di controllo delle attività della Regione e degli Enti collegati, a margine della conferenza stampa, convocata, a mezzogiorno, dai gruppi regionali di opposizione, a seguito dell’occupazione dell’aula consiliare di ieri pomeriggio. “La legge n. 426 del 9 dicembre 1998 – afferma il consigliere regionale di Forza Italia – ha considerato tra i primi interventi di interesse nazionale, per l’elevato rischio ambientale, il litorale domitio flegreo e agro aversano. Con il decreto ministeriale del 31 gennaio 2006, poi, sono stati individuati all’interno della perimetrazione settantasette comuni. Si tratta di un’area molto vasta, nella quale è stato rilevato un altissimo tasso di inquinamento, come evidenziato nella mappa numero 4 del Piano Pansa, mostrata da Forza Italia in conferenza stampa”. Sagliocco chiede alla Regione, ma soprattutto agli assessori e al presidente della giunta regionale che, come primo atto per uscire dalla crisi, “smettano di giocare allo scaricabarile e diano pronta attuazione alla delibera con la quale, all’Osservatorio Epidemiologico Regionale, fu dato mandato di monitorare e fronteggiare le ripercussioni igienico-sanitarie e, soprattutto, il considerevole aumento delle patologie tumorali, causati dai roghi di immondizia lungo le strade, che provocano l’emissione in atmosfera di diossina, sostanza notevolmente pericolosa per la salute umana”. Il presidente della Commissione regionale di controllo contesta duramente “la decisione del governatore Bassolino di sottrarsi al confronto, oggi in aula. L’allarme epidemiologico ancora non viene ammesso dai rappresentanti della Regione, così come è scandaloso che il suo contrasto non sia stato mai inserito tra gli obiettivi principali dell’azione di governo. La situazione di emergenza in cui ci troviamo necessita di una immediata presa di coscienza, che, però, viene sostanzialmente rinviata dal centrosinistra, al di là degli atti ufficiali. E’ necessaria un’azione attiva, senza andare in vacanza”. “Per questo motivo Forza Italia annuncia nuove mobilitazioni, anche a costo di festeggiare il primo dell’anno nell’aula consiliare. Anche se siamo stati accusati di intraprendere iniziative poco istituzionali, penso che non siano ancora abbastanza, visto che in gioco c’è la salute e il benessere del territorio”, conclude Sagliocco.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico