Campania

Finanzieri sequestrano 74mila botti illegali a Marcianise

Finanza sequestra botti illegaliMARCIANISE (Caserta). Il periodo delle imminenti festività ha maggiormente orientato l’attenzione delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Caserta verso il contrasto del fenomeno della vendita e detenzione illegale di prodotti pirotecnici privi delle necessarie autorizzazioni di conformità agli standard minimi di sicurezza.

La propulsiva azione di servizio dei finanzieri della Sezione Mobile del locale Nucleo di Polizia Tributaria, dopo una complessa attività di indagine, ha consentito di sequestrare a Marcianise oltre 74.000 prodotti esplodenti di cui è stata accertata la detenzione senza le prescritte licenze da parte delle competenti Autorità e le previste indicazioni di sicurezza. Tra i fuochi pirotecnici rinvenuti, oltre 100 sono risultati i chilogrammi di materiali classificati di quarta e quinta categoria e, quindi, pericolosissimi per l’incolumità delle persone, specialmente per i giovani meno esperti, in ragione dell’elevato potenziale esplodente. I botti sono stati rinvenuti presso un’abitazione privata, ove qualsiasi inconveniente (un corto circuito o un mozzicone di sigaretta) avrebbe potuto provocare una tragedia. Il responsabile, D.C., originario della provincia di Caserta, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. L’operazione di servizio costituisce la concreta testimonianza del costante presidio esercitato dalla Guardia di Finanza a garanzia della sicurezza dei cittadini, che proprio in questo periodo di festività risultano maggiormente esposti all’acquisto di articoli pirotecnici che possono sembrare innocui, ma celare prodotti artigianali che non rispettano le norme di sicurezza.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico