Cronaca

Frana Ischia, distrutte due famiglie, tra le vittime anche tre bambini

di Redazione

Tra le vittime della frana di Casamicciola, sull’isola di Ischia, la prima vittima a essere individuata è stata Eleonora Sirabella, 31 anni, che abitava assieme al marito, ancora disperso, in una delle palazzine maggiormente colpite dalla frana. La 31enne aveva provato a chiedere aiuto al padre che però non era riuscito a raggiungerla, bloccato dal fiume di detriti. L’ultima vittima identificata è il 15enne Michele Monti. – continua sotto – 

Non immediato il riconoscimento di Eleonora, c’è voluto tempo prima di ricostruire l’identità dell’unico corpo senza vita estratto dai soccorritori dal fango. Alla fine si è capito che fosse quello di Eleonora Sirabella, giovane di Casamicciola che era stata data per dispersa insieme al marito, Salvatore Impagliazzo. Dell’uomo ancora nessuna traccia. Il ritrovamento del cadavere della moglie è avvenuto sabato pomeriggio in piazza Maio, sarebbe stato trascinato fino a lì per un centinaio di metri dal fango che prima avrebbe inghiottito la loro abitazione.

Eleonora lavorava come commessa, abitava in una delle palazzine maggiormente danneggiate dalla frana ma riconoscere i connotati del suo viso era praticamente impossibile. “Mi hanno mostrato la borsa per vedere se la riconoscevo. Il volto no, mi hanno detto che non proprio era il caso di farmelo vedere”, racconta il parroco di Casamicciola, don Gino Ballirano al quotidiano La Repubblica.  Il sacerdote è stato un punto di riferimento per i soccorritori, aiutandoli a verificare i nomi dei dispersi.

Sono due famiglie spazzate via dalla colata di fango e detriti scesa dall’Epomeo. Gianluca Monti è il capofamiglia di una delle due: giovane tassista sposato con Valentina Castagna, casalinga che accudiva i tre figli Michele, Francesco e Maria Teresa, di 6 anni. Vivevano in una casa investita solo per metà dal fiume mortale di fango. Il padre e alcuni parenti sabato mattina erano riusciti a raggiungerla tra mille difficoltà e pericoli arrivando anche prima dei soccorritori: hanno provato a cercarli, a chiamarli anche col cellulare che sentivano squillare dal tetto della abitazione ma nessuno ha risposto alle loro chiamate. Il cavallo col quale Gianluca percorreva i sentieri dell’Epomeo in cerca di legna da ardere o di funghi è stato ritrovato morto a valle. – continua sotto – 

Domenica pomeriggio le squadre di soccorso hanno trovato il corpo della piccola Maria Teresa, di 6 anni, sotto un materasso con ancora il pigiamino rosa addosso e l’altro bambino Francesco, di 11 anni. Straziante anche la vicenda dell’altra famiglia cancellata dalla tragedia: Maurizio Scotto di Minico, 32 anni, era stato un cameriere molto apprezzato che dopo il Covid aveva cambiato lavoro e faceva il pizzaiolo mentre la moglie, Giovanna Mazzella, 30nne, aveva un piccolo negozio. Da qualche mese avevano deciso di mettere su famiglia e avevano avuto un bimbo da poco più di tre settimane, GiovanGiuseppe. Anche la casa dei di Minico è stata sepolta dalla frana. I corpi di tutti e tre i componenti della famiglia Di Minico sono stati trovati e portati nella sala mortuaria dell’ospedale Rizzoli.

In totale, fino al tardo pomeriggio di lunedì 28, sono state recuperate otto salme, compresa quella di Nikolinka Gancheva Blangova, di nazionalità bulgara, 58enne, e quella del 15enne Michele Monti, individuata in mattinata.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico