Società

Covid, Campania in “zona gialla” dal 17 gennaio: ecco cosa cambia

di Redazione

Da lunedì 17 gennaio anche la Campania sarà in “zona gialla”. Lo ha stabilito con propria ordinanza oggi pomeriggio il ministro della Salute, Roberto Speranza. – continua sotto – 

Il cambio di colore era nell’aria, alla luce non solo dell’accresciuto numero di contagi ma anche per l’andamento di altri parametri quali l’Rt e l’occupazione di posti letto nelle terapie intensive e nelle degenze “ordinarie” Covid. Difatti, secondo le “regole” messe a punto dal Governo, si passa in “zona gialla” se l’incidenza dei nuovi contagi settimanali supera i 50 casi per 100mila abitanti; la percentuale di posti occupati in area medica supera il 15% dei posti disponibili; la percentuale di posti occupati in terapia intensiva è pari (o supera) al 10% dei posti disponibili.

Ma cosa cambia realmente per i cittadini della Campania a partire da lunedì prossimo? A differenza dei precedenti Dpcm, quello recentemente varato per il sistema “a colori” della gestione pandemica comporta molte meno restrizione. A fare la differenza è infatti il Super Green Pass: chi è vaccinato o guarito dal Covid potrà accedere a cinema, teatri, bar, ristoranti, utilizzare mezzi pubblici, ma anche palestre, musei, piscine, alberghi. Tutte attività dalle quali saranno esclusi coloro che hanno solo il Green Pass “base”, ottenibile cioè con il semplice tampone. Non ci sono invece altre limitazioni che erano presenti in passato per le zone gialle, come coprifuoco e divieto di spostamenti tra comune e regioni diverse. L’obbligo di mascherina anche all’aperto vale invece per tutti, ma in Campania quest’ultimo era già in vigore da diversi mesi con ordinanza regionale.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico