Spettacoli

AversaDonna riparte con un omaggio a Dante: “All you need is love” al Teatro Cimarosa

di Redazione

Aversa (Caserta) – Ripartono le attività di AversaDonna. Lo storico sodalizio aversano tutto al femminile, presieduto da Nunzia Orabona, dopo circa un anno e mezzo di stop, dovuto alla pandemia da Covid, ricomincia dal Teatro Cimarosa, con lo spettacolo “All you need is love”, un omaggio, in versione comica, a Dante Alighieri di Carolina Sellitto, embriologa, con studi presso prestigiose università statunitensi, e dirigente presso l’ospedale di Marcianise, ma anche scrittrice ed autrice di successo, più volte ospite del Costanzo Show e di altre trasmissioni televisive nazionali. L’appuntamento è per mercoledì 20 ottobre, alle ore 20, al Teatro Cimarosa di Aversa. L’accesso è gratuito con invito e prenotazione e con green pass obbligatorio per l’ingresso. – continua sotto –  

A curare la regia ed in scena ci sarà l’attore e regista Roberto Azzurro, considerato tra gli artisti più importanti del panorama teatrale nazionale. Poliedrico e camaleontico sulla scena, anche ad Aversa sulle tavole del Cimarosa interpreterà più personaggi, accompagnato dalla musica dal vivo eseguita da Matteo Cocca, autore delle musiche dello spettacolo. “Un omaggio a Dante Alighieri, – ci dice Roberto Azzurro – il sommo poeta che è sempre attuale, anche nel mondo d’oggi. Dante ci racconta la storia del suo tempo, il mondo dell’epoca, ma anche i sentimenti e i valori, che ancora oggi sono insiti nella natura umana. Ed è possibile fare un viaggio materiale anche nell’etereo mondo del sentimento per antonomasia, vale a dire l’Amore? Su questo interrogativo si basa il lavoro dell’ottima Carolina Sellitto, donna di immenso acume e grande talento. In scena sarò di volta in volta amante e amato, poeta e poesia, interprete e cantante”.

Lo spettacolo che proporrà l’associazione Aversadonna ricade anche nell’anniversario di Dante Alighieri a sette secoli dalla sua morte. “Abbiamo sempre prestato attenzioni a questo tipo di avvenimenti – dichiara Nunzia Orabona, che nel 1994 fondò il sodalizio – che celebrano la cultura. Dante, lo abbiamo già omaggiato negli anni passati, in modo classico, ora lo facciamo invece con l’intenzione anche di strappare un sorriso al pubblico, visto il periodo che abbiamo e stiamo ancora attraversando, in cui non solo la cultura, ma anche l’allegria sono stati quasi del tutto assenti. Un mix quindi di cultura arte sentimenti ed ironia, sapientemente messo su da Carolina Sellitto, una scienziata prestata all’Arte, ma anche una artista prestata alla Scienza, capace di eccellere in entrambi i campi. Il tutto portato in scena da un attore poliedrico e di eccezionale bravura come Roberto Azzurro, accompagnato al piano da un fine musicista come il maestro Matteo Cocca”. “Ed è bello dire – continua Orabona – che dopo 27 anni AversaDonna è ancora qua! Ovviamente voglio anche ringraziare don Mario Vaccaro con la Consulta Pastorale Universitaria (Copasun) della Diocesi, per aver contribuito fattivamente alla realizzazione di questo evento, che segna un po’ la ripartenza, ed il nostro vescovo Angelo Spinillo, sempre vicino alle attività socio culturali proposte dal nostra associazione, così come l’amico Giuseppe Lettieri, che da sempre ci sostiene e ci supporta”.

Si avvia dunque verso il 28esimo anno di attività il sodalizio, da sempre presidio di cultura e socialità nella comunità aversana, di fondamentale rilevanza, avendo tra l’altro “consegnato” alla città persino un museo come quello della Ruota degli Espositi. – Nella foto, da sin. Roberto Azzurro e Carolina Sellitto

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico