Società

New York, visita all’Empire State Building

di Antonio Arduino

Sono almeno 200 gli edifici alti più di 150 metri oggi presenti nella città di New York ma molti altri sono in costruzione. Fra quelli già esistenti il grattacielo che viene considerato il più alto da chi non ha avuto occasione di recarsi in quella città, l’Empire State Building, alto 381 metri, ai quali vanno aggiunti 62 metri della cupola che portano l’altezza totale dell’edificio a 443 metri per 102 piani. – continua sotto – 

Questo non basta per definire l’Empire State Building il grattacielo più alto di New York, poiché attualmente è terzo nella classifica, ma di sicuro è quello più conosciuto al mondo per i tanti film che lo hanno avuto come location. Al primo posto c’è l’One World Trade Center, conosciuto anche come Freedom Tower, costruito nel 2014 in memoria dei deceduti del 11 settembre 2001 a causa dell’attentato alle torri gemelle, che è il grattacielo più alto di New York e di tutto l’emisfero occidentale e quinto più alto al mondo con la misura di 1776 piedi, pari a 541metri. La misura di 1776 piedi non è casuale, perché questo numero corrisponde all’anno della dichiarazione d’indipendenza degli Stati Uniti, così che non vengono aggiunti nella misurazione dell’altezza i 5 metri della cupola. – continua sotto – 

Ma, tornando a parlare dell’Empire State Building, vale la pena ricordare che presenta tre zone di osservazione che permettono di dare uno sguardo dall’alto a tutta la città da tre osservatori posti rispettivamente all’80esimo, 86esimo e 102esimo piano che si raggiunge grazie a un ascensore in 47 secondi. Gli ultimi due osservatori sono utilizzabili anche di sera fino all’una di notte e per questo sono forniti di riscaldamento. La costruzione dell’edificio è iniziata nel 1930 e fu completata in 13 mesi, per l’esattezza in 410 giorni, nel 1931 e dal 1981 è considerato monumento nazionale. Vi proponiamo un breve viaggio nell’Empire State Building. IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico