Napoli

Giornata Oceani, distribuite a Napoli portacicche e borracce di alluminio

“Affoghiamo in un mare di plastica”, questo il nome dell’iniziativa promossa a Napoli da Europa Verde Campania in occasione della Giornata mondiale degli Oceani. Per sensibilizzare la popolazione sul tema e l’importanza dello smaltimento dei rifiuti e della raccolta differenziata, onde evitare che gli scarti vadano a finire nell’ambiente fino ad arrivare a mare, alla spiaggia della Rotonda Diaz lato arenile, sono stati distribuiti a tutti i presenti dei portacicche e delle borracce in alluminio. – continua sotto – 

“È opportuna un’inversione di rotta per preservare il nostro tesoro blu e l’intera economia ad esso collegato. Per riuscirci è indispensabile che ogni cittadino faccia la sua parte per tutelare l’ambiente. Ma allo stesso tempo le istituzioni devono saper guidare ed organizzare lo smaltimento dei rifiuti e la raccolta differenziata per evitare che gli scarti vadano a finire nell’ambiente che ci circonda fino ad arrivare al mare”. Ne è convinto Rosario Pugliese, tra i promotori dell’iniziativa ed attivista dei Verdi, per il quale il tema “tocca da vicino Napoli e la sua area metropolitana rivierasca proprio perché l’estensione del suo lungo litorale da Bagnoli Dazio a San Giovanni a Teduccio subisce gli impatti pesanti che senza un’adeguata politica di contenimento rende il nostro mare nient’altro che una pattumiera”. – continua sotto – 

Il peggiore avvelenamento per l’attivista è determinato dalla plastica invisibile, ovvero la microplastica. “Secondo una ricerca australiana (Csiro) – spiega – sul fondo degli oceani potrebbero esserci circa 14,4 milioni di tonnellate di microplastiche che danneggerebbero l’ecosistema marino, compreso tutto ciò che arriva sulle nostre tavole”. A questo avvelenamento si somma poi quello delle cicche di sigarette. Ogni giorno sono miliardi i mozziconi gettati anche in acqua e sugli arenili. “Basti pensare – conclude Pugliese – che per smaltirne una di queste cicche può passare anche un anno mentre per le sostanze nocive al suo interno molto di più”. – continua sotto – 

Ed anche quest’anno Europa Verde ha deciso di adottare a Napoli la zona nota come “Mappatella Beach” per poter divulgare l’importanza di rispettare le spiagge ed il mare. “I due signori over 80 che abbiamo avuto il piacere di incontrare oggi, che sono due frequentatori abituali, saranno – anticipa il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli – le nostre mascotte e distribuiranno per noi questa estate portacicche e borracce sulla spiaggia”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico