Home

Funivia Stresa-Mottarone, precipita cabina: almeno 13 vittime, gravi 2 bambini

Grave incidente alla funivia Stresa-Mottarone, in provincia di Verbania-Cusio-Ossola, dove una cabina è precipitata in uno dei punti più alti del percorso, in cui l’impianto corre più staccato da terra. Sembra che a bordo ci fossero 15 persone. 13, finora, le vittime accertate. Due bambini, di 9 e 5 anni, sono stati trasportati con le eliambulanze all’ospedale Regina Margherita di Torino.  – continua sotto –

Sono intervenute le squadre dei vigili del fuoco e del soccorso alpino. Nella salita verso il Mottarone un camion dei vigili del fuoco si è ribaltato, ma nessuno fra i soccorritori si sarebbe fatto male. Sembra che l’incidente sia stato causato dal cedimento di una fune nella parte più alta del tragitto che, partendo dal Lago Maggiore, raggiunge i 1.491 metri d’altezza. La corsa dura una ventina di minuti. – continua sotto – 

La funivia parte da Stresa, sulla sponda piemontese del lago Maggiore e raggiunge una montagna sovrastante in un punto panoramico a circa 1.500 metri di altitudine. Una meta frequentatissima dai turisti sia in estate che in inverno, quando entrano in funzione alcune pista da sci. L’impianto era stato riaperto il 24 aprile, al termine del secondo lockdown ed era stato sottoposto a lavori di ristrutturazione nel 2016:  era stata eseguita anche una magnetoscopia sulle funi per verificarne la tenuta. Le cabine erano state smontate, ricondizionate e rimontate con impianto acustico e videocamera di sorveglianza a bordo. I lavori di revisione tecnica dell’impianto sono costati 4 milioni e 400 mila euro, finanziati dalla Regione Piemonte, dal Comune di Stresa, e dalla società di gestione. – continua sotto – 

“Ho appreso con profondo dolore la notizia del tragico incidente della funivia Stresa – Mottarone. Esprimo il cordoglio di tutto il Governo alle famiglie delle vittime, con un pensiero particolare rivolto ai bimbi rimasti gravemente feriti e ai loro familiari”. Lo afferma il presidente del consiglio Mario Draghi che segue ogni aggiornamento in costante contatto con il ministro Enrico Giovannini, con la Protezione Civile e con le autorità locali. “Il Ministero ha già avviato le procedure per istituire una commissione su quanto accaduto e ha già avviato le verifiche sui controlli che sono stati svolti nel passato sull’impianto”. Lo ha detto il ministro delle infrastrutture e mobilità sostenibili Enrico Giovannini al Tg1 sulla tragedia della funivia. “Si tratta di un evento drammatico che stiamo seguendo con la massima attenzione”. Lo ha detto il ministro delle infrastrutture e mobilità sostenibili Enrico Giovannini in collegamento con il Tg1 sulla tragedia della funivia. “Non appena informato ho preso contatto con il prefetto di Verbania-Cusio-Ossola che insieme al questore si stava recando sul luogo del disastro. Poi ho parlato con la capo dipartimento dei Vigili del fuoco e con il capo dipartimento della Protezione Civile. Il nostro pensiero va a chi ha perso la vita nell’incidente, ai bambini trasportati all’ospedale di Torino e alle loro famiglie”. IN ALTO UNA PLAYLIST VIDEO, SOTTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico