Aversa

Aversa, giovani volontari in campo per assistenza al punto vaccinale

Aversa (Caserta) – In campo cinquanta giovani volontari al punto vaccinale dell’ospedale “San Giuseppe Moscati” di Aversa per accogliere i vaccinandi e assisterli durante le relative operazioni. In servizio dai giorni scorsi, divisi in turni orari sono a mezzanotte, i giovani stanno riscuotendo un ampio consenso con la loro disponibilità ed efficienza. I giovani sono stati reclutati dal Comune di Aversa tramite un avviso pubblico. – continua sotto – 

«Nella corsa a vaccinare quante più persone possibili – ha dichiarato il sindaco Alfonso Golia – non facciamo mancare la nostra parte. Per supportare maggiormente la Asl, abbiamo lanciato una nuova campagna di reclutamento di volontari per migliorare e assistere l’accoglienza e il deflusso delle persone». «Questi volontari – ha continuato Golia – stanno affiancando la nostra Protezione Civile per aiutarci anche in vista dell’apertura di un nuovo hub vaccinale in città». – continua sotto – 

Da più parti è stato fatto notare che sarebbe stato opportuno vaccinare questi giovani volontari, sia per la loro che per l’altrui incolumità, considerato che sono forzatamente a contatto con decine di persone quotidianamente. «Il punto vaccinale al Moscati – ha dichiarato il consigliere comunale de “La Politica che Serve” Mariano Scuotri – sta funzionando molto bene, grazie soprattutto ai volontari di Aversasiaiuta coordinati dal Nes – Nucleo di Emergenza Sociale. Umanità e precisione: file ordinate senza assembramenti e attenzione a tutte le esigenze. Ho ricevuto solo feedback positivi che ci fanno capire di come la sinergia istituzionale Asl – Comune funzioni, soprattutto grazie al contributo dei singoli volontari». – continua sotto – 

Sempre in tema di volontariato, gli stessi ragazzi della sezione Giovani de “La Politica che Serve”, grazie al contributo della “Clinica San Michele” di Maddaloni, hanno donato posti letto all’ospedale Cottolengo di Trentola Ducenta. Una parte di questi ultimi sono stati donati all’associazione culturale “Amore senza confini”, rappresentata da Luigi Cecere. Donate, inoltre, 1600 mascherine Ffp2 a diversi enti caritatevoli grazie alla disponibilità della Grafica Nappa di Aversa. Le mascherine sono state donate alla Caritas, al Cottolengo di Trentola Ducenta, alla comunità Capodarco, al Sagliano, alla Comunità di Sant’Egidio, al Gruppo della Guardia Di Finanza, al Comando di Polizia Municipale, al Commissariato di Polizia di Stato. «In un momento di profonda emergenza sanitaria e sociale come quello che stiamo vivendo – fanno sapere i volontari – abbiamo sentito la necessità di fare qualcosa di concreto. La donazione sosterrà l’immenso lavoro quotidiano svolto dal personale impegnato in prima linea nella battaglia contro il Covid-19, affinché le persone che si rivolgeranno alla struttura possano avere cure e assistenza adeguate».

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico