Gricignano

Gricignano, Santagata: “Nessun finanziamento perso, opposizione sciacalla”

Gricignano (Caserta) – Nessun finanziamento perso, si è trattato di scelte. Lo chiarisce il sindaco Vincenzo Santagata, in un’intervista rilasciata a Pupia (guarda il video in alto), alla luce delle recenti accuse mosse dall’opposizione che, in un manifesto pubblico, ha parlato del “pacco” che il primo cittadino e la sua amministrazione avrebbero rifilato alla cittadinanza perdendo due finanziamenti regionali: 21mila euro per la sicurezza urbana (a cui andavano aggiunti altri 9mila euro tratti dalle casse comunali) e, soprattutto, 1 milione di euro per la messa in sicurezza e ampliamento della scuola dell’infanzia “Lorenzini”– continua sotto –

“Opposizione sciacalla” – “Non ho dubbi, oramai, che ci troviamo difronte ad un’opposizione sciacalla che si presenta nella casa comunale per consultare il protocollo solo nella speranza di trovare qualcosa da utilizzare strumentalmente contro la maggioranza, senza prima informarsi e approfondire. Tutto questo non ha senso. La politica è fatta di confronto e dialogo”, ribatte Santagata, per poi a spiegare cosa è accaduto per i due finanziamenti. – continua sotto –

“Auto blu? No grazie” – Per quanto riguarda quello sulla sicurezza urbana, emerge che si trattava di fondi richiesti dal Comune nel periodo in cui era in carica il commissario prefettizio, a cavallo tra il 2018 e il 2019, per acquistare una sorta di “auto blu”. “Abbiamo rinunciato a quel finanziamento – fa sapere il sindaco – perché, pur ottenendo 21mila euro dalla Regione, avremmo comunque dovuto stanziare 9mila euro dal bilancio comunale per l’acquisto di una seconda autovettura comunale, quindi oltre a quella dei vigili urbani, facendoci poi anche carico di spese di assicurazione, manutenzione e per il conducente. Dal momento che le commissioni esterne noi amministratori le facciamo con le nostre vetture private, senza tra l’altro chiedere rimborsi, perché avremmo dovuto gravare sulle casse pubbliche? Per noi era una spesa inutile. Se poi per l’opposizione acquistare una seconda autovettura comunale era conveniente potevano anche dircelo, ne avremmo parlato e ci saremmo confrontati”. – continua sotto –

“Progetto scuola infanzia datato, ne presenteremo uno nuovo” – Anche per il finanziamento per la scuola dell’infanzia si è trattato di scelta, ma in questo caso “forzata”, come spiega Santagata: “Quel progetto risale al 2004 e la Regione Campania ci ha fatto sapere che non era più adeguato alle normative vigenti. Per renderlo cantierabile occorrevano diverse modifiche e integrazioni che dovevamo apportare entro soli cinque giorni dai solleciti inoltrati dalla Regione. Pertanto, abbiamo preferito rifarlo ex novo, adeguato alle normative vigenti, e ripresentarlo per ottenere un finanziamento e avere anche un punteggio più alto per salire in graduatoria e quindi ottenere un importo quanto maggiore possibile. Ad ogni modo – sottolinea Santagata – non abbiamo perso il finanziamento perché, in realtà, non ce l’hanno mai dato”. – continua sotto –

Lavori stradali e complesso sportivo – A questo punto, il sindaco traccia il bilancio del settore lavori pubblici, in particolare di tutti i finanziamenti ottenuti e chiesti. “Abbiamo ottenuto il rifacimento di 13mila metri quadri di asfalto da parte della Telecom e di altre società che avevano eseguito degli scavi in diverse zone del nostro territorio. Approvati, inoltre, cinque progetti esecutivi, di cui due al cimitero (uno portato a compimento e l’altro in corso), un altro ancora per il cimitero, uno per la videosorveglianza che tra poco andrà a gara e uno per il bando ‘Sport e periferie’ per ristrutturare una parte del complesso sportivo di via Falciano, relativa all’edificio che ospita la palestra”. Quest’ultimo rappresenterebbe un primo passo verso la riqualificazione della struttura sportiva, chiusa da anni a seguito dell’abbandono del gestore cui è seguita una vicenda giudiziaria. – continua sotto –

Via Einaudi – Altro punto importante è il finanziamento per la riqualificazione di via Einaudi, che collega via San Salvatore con via Fogar, nei dintorni del plesso centrale della scuola elementare. Una strada “colabrodo” e spesso impercorribile. “Abbiamo attinto 240mila euro da residui di mutuo, destinandoli a un progetto esecutivo già approvato in giunta. Stiamo attendendo lo svincolo dei fondi dalla Casa Deposito e Prestiti per poi procedere alla gara d’appalto”. – continua sotto –

Rete idrica, scuole e accordo con società energia elettrica – Altri finanziamenti riguardano: “2,8 milioni per l’adeguamento della rete idrica; 190mila euro per progettazioni, avendo così la possibilità di assegnare progettazioni definitive e cantierabili per il futuro senza gravare sul bilancio; 70mila euro per un Pon relativo all’acquisto di banchi e suppellettili nelle scuole. Inoltre, abbiamo partecipato al finanziamento di 1 milione per riqualificazione della scuola media. Ed abbiamo effettuato oltre 200 riparazioni sul manto stradale e sulla rete idrica con nostri dipendenti, facendo risparmiare tanti soldi all’Ente ed evitando di incaricare ditte esterne”. E’ in corso, inoltre, una transazione con la società che fornisce l’energia elettrica al Comune, destinatario di 2 decreti ingiuntivi per oltre 270mila euro: La società si è dichiarata disponibile ad un accordo con il quale faremo risparmiare al Comune ben 200mila euro”. – continua sotto –

“Amministrazione seria e attenta al risparmio” – “Altro che improvvisati, altro che incapaci, come ci accusa l’opposizione. – conclude Santagata – Degli incapaci non avrebbero potuto ottenere questi risultati, questi fatti, da parte di un’amministrazione che si continua a dimostrare attenta, seria, dedita alla programmazione e al risparmio”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico