Campania

Campania, De Luca: “Per festività Natale niente spostamenti anche tra piccoli comuni”

“Una sceneggiata fatta dal presidente del Consiglio e dal ministro degli Esteri in Libia”. Per lanciare accuse al governo, Vincenzo De Luca – nella consueta diretta settimanale social – fa ricorso anche alla vicenda dei pescatori siciliani. E l’obiettivo sono Conte e Di Maio, Ma il j’accuse del governatore all’esecutivo nazionale poi prosegue sulle questioni legate al Covid. – continua sotto – 

“La linea della prevenzione ci farebbe avere misure semplici, tempestive, efficaci e controllabili – dice il governatore – la seconda linea è quella delle mezze misure, per non scontentare nessuno. Ma alla fine scontentano tutti e allungano i tempi di fuoriuscita dall’epidemia. Il Governo si sta preparando ad adottare questa seconda linea. E sta facendo anche di più: prende misure all’ultima ora. Poi abbiamo assistito a un dibattito allucinante sulle deroghe. Se la misura deve essere efficace, non esistono decine di deroghe. Queste sono prese in giro. Farebbe piacere a tutti stare insieme per il Natale, ma dobbiamo dire in maniera brutalmente chiara che questo momento significa aprire le porte di nuovo per le terapie intensive e per le morti. Altro che umanità e generosità”. – continua sotto – 

No agli spostamenti tra Comuni – “La Regione Campania – dice De Luca – è pronta a varare una ordinanza per non consentire durante le feste gli spostamenti dai comuni con meno di cinquemila abitanti”, qualora il Governo, come trapela, li consentisse. “Noi seguiamo la linea del rigore anche per queste festività natalizie. Non ci sarà mobilità tra comuni sotto i cinquemila abitanti. Blocchiamo vendita e consumo di alcolici in pubblico. Cercheremo di controllare quelli che arrivano dal Nord sui treni”, afferma il governatore. – continua sotto – 

Scuola – Poi la vicenda della scuola diventa elemento di contestazione. “Prendono mezze misure anche per le scuole – insiste De Luca – vogliono aprirle il 7 gennaio: qualcuno può dire quale sarà la situazione in quel periodo? E invece continuano a ripetere una litania. Noi in Campania seguiremo la nostra linea, massimo rigore per poter riaprire, ma per sempre. Non fare finta di riaprire per tre giorni e prolungare la pandemia per mesi”. IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico