Gricignano

Gricignano, automezzi raccolta rifiuti ancora nel cimitero: opposizione torna alla carica

Gricignano (Caserta) – “E meno male che si trattava di attendere solo qualche giorno ed evitare di fare polemiche sterili, così come aveva dichiarato a Pupia la vicesindaco e assessore all’Ambiente. Eppure, trascorsa ormai una settimana dalla nostra segnalazione, gli automezzi della raccolta rifiuti sostano ancora nel parcheggio del cimitero”. Così il gruppo politico “Gricignano al Centro”, guidato dal capogruppo dell’opposizione Vittorio Lettieri, torna sull’utilizzo del parcheggio interno del cimitero di via Casolla come area di sosta degli autocompattatori della ditta Econova, subentrata alla Senesi, dallo scorso 1 luglio, come concessionario del servizio di igiene urbana. Una situazione che sta suscitando, oltre alle polemiche di stampo politico, profondo malcontento anche tra i cittadini, sia per l’inopportunità di piazzare dei camion per la raccolta della spazzatura a pochi metri da dove riposano i Defunti, sia perché l’area non è attrezzata per un utilizzo del genere, sia per la puzza che, complice il caldo afoso di questi giorni, si leva dalla zona e si avverte nel cimitero e anche nelle abitazioni circostanti. Come se non bastassero le altre “puzze”, provenienti da qualche sito di stoccaggio, depuratore o rogo tossico, che i cittadini già devono subire quotidianamente.

Sulla questione era intervenuta la vicesindaco Anna Michelina Caiazzo, facendo sapere di aver manifestato, lo scorso 8 luglio, con una nota, le sue perplessità per la scelta operata dal responsabile dell’ufficio tecnico di autorizzare provvisoriamente la sosta degli automezzi in quell’area, chiedendo l’allontanamento immediato degli stessi e il rispetto, da parte della ditta, dei termini di contratto, ossia provvedere al reperimento di un’area di sosta che garantisca sicurezza e igiene per gli operatori ecologici e la cittadinanza (leggi qui).

Ma la “tirata d’orecchi” della Caiazzo probabilmente non è bastata e l’opposizione oggi torna alla carica: “Premesso che bene ha fatto l’assessore a porre in essere la nota dell’8 luglio, ci chiediamo, però, cosa significhi l’affermazione ‘nel più breve tempo possibile’. Siamo al 17 luglio e gli automezzi sono ancora parcheggiati al cimitero. I cittadini giustamente continuano a lamentarsi e di trovare un’altra location non se ne parla”, dichiarano dal gruppo “Gricignano al Centro”, sottolineando: “L’assessore, anziché definire la nostra segnalazione come una ‘polemica sterile’, facesse rimuovere, insieme al sindaco, gli automezzi immediatamente. Il cimitero è un luogo sacro, non un autoparco per gli automezzi della raccolta rifiuti. Non è possibile che i cittadini, quando si recano dai propri Defunti, oltre a subire le enormi difficoltà dovute al cantiere di ristrutturazione, con lavori fermi da mesi che avrebbero già dovuto essere conclusi come previsto dal cronoprogramma, debbano subire anche il nauseabondo ‘profumo’ dei mezzi per la raccolta della spazzatura”. “Sia il sindaco che l’assessore – concludono dall’opposizione – sanno benissimo che, bisogna rispettare le norme igienico-sanitarie in materia ambientale di conseguenza quindi, sanno benissimo che il parcheggio del cimitero non rappresenta queste caratteristiche. E questo è un dato inconfutabile”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico