Aversa

Aversa, addio all’ispettore Giovanni Flagiello: fu “l’incubo peggiore dei camorristi”

Aversa (Caserta) – Con il grado di ispettore era andato in pensione dopo 35 anni di servizio nei primi anni 2000. Era, infatti, “l’ispettore” per antonomasia Giovani Flagiello, 72 anni, un poliziotto a tutto tondo, di quelli non abituati ad essere seduti in ufficio, ma presenti in strada, dove era davvero il terrore dei delinquenti. E non solo dei pesci piccoli, ma anche di esponenti della malavita organizzata. Proprio con questi non ha disdegnato diverse volte di ingaggiare conflitti a fuoco che lo hanno sempre visto uscire in maniera positiva.

Chi lo conosce lo ricorda così: “È stato l’incubo dei criminali, e in particolare dei camorristi dell’agro aversano”. Bersaglio di diversi attentati, non ha mai mollato. Era il comandante della squadra investigativa del commissariato della Polizia di Stato di Aversa. In Polizia era entrato nel lontano 1966 e tra i vari servizi svolti anche quello di garantire la sicurezza nello stadio San Paolo ai calciatori del grande Napoli di Maradona. A stroncarlo un infarto. L’ispettore era stato posto in prepensionamento proprio per motivi di salute e alla fine le emozioni che ha vissuto hanno minato il suo cuore debole. Le esequie saranno celebrate sabato. Alla moglie Anna e alle figlie Lucia, Luana e Antonella la vicinanza della redazione di Pupia.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico