Napoli

Coronavirus, de Magistris: “A Napoli aiuti spesa per 30mila famiglie”

«Domani iniziamo ad aprire le iscrizioni dei cittadini per richiedere i titoli di spesa e contiamo di istruire tutte le pratiche entro questo fine settimana. Mettendo insieme i fondi comunali, le risorse del Governo e le donazioni, che mi auguro siano numerose, contiamo di arrivare per Pasqua ad avere a disposizione circa 10 milioni di euro con cui potremo raggiungere 30mila famiglie».

Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, intervenuto a radio Crc, in merito alle procedure di accesso al fondo comunale di solidarietà «Cuore di Napoli» in cui confluiscono i 7 milioni e 500 mila stanziati dalla Protezione civile, un milione di euro di risorse del Comune e le donazioni che arriveranno sul conto corrente aperto dall’amministrazione. Ai cittadini che si iscriveranno – come spiegato – sarà assegnato un Pin. Con la carta d’identità e il Pin, i cittadini potranno recarsi a fare la spesa presso gli esercizi commerciali che si saranno convenzionati con il Comune e alla cassa basterà presentare il Pin e la carta d’identità.

Oggi sul sito dell’ente è stata pubblicata la manifestazione d’interesse per gli esercizi commerciali che vogliano aderire che applicheranno ai possessori dei titoli di spesa anche prezzi agevolati «così che – ha sottolineato de Magistris – si possano acquistare i beni di necessità di cui le famiglie hanno bisogno». Ma non solo. «I venditori di alimentari che si convenzioneranno con noi – ha aggiunto il sindaco – dovranno donare alle famiglie un uovo di Pasqua. Speriamo così di far vivere questa festività in modo più leggero nonostante il momento così difficile».

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico