Aversa

Aversa, appalto sosta a pagamento: la “Terzo Millennio” sul piede di guerra

Aversa (Caserta)Strisce blu, seppure “qualcosa si muove”, come avevamo riportato nei giorni scorsi (leggi qui), la ripresa effettiva e globale del servizio di sosta a pagamento rischia di essere rinviata alle calende greche. Mentre della vicenda se ne è occupata anche la commissione consiliare trasparenza nel pomeriggio di ieri, la società “Terzo Millennio” che era stata esclusa da una precedente gara poi revocata e che non aveva partecipato all’ultima (appannaggio della “Publiparking”) in quanto aveva ritenuto oneroso il pagamento della Tosap, è sul piede di guerra, tanto da aver presentato anche un esposto in procura per accertare eventuali responsabilità penali nella vicenda che si trascina da anni. «Terzo Millennio – ha dichiarato l’avvocato Daniele Marrama – non intende sollevare polemiche, che al momento sarebbero del tutto fuori luogo. Le circostanze relative alla gara sono state segnalate alle autorità competenti, le quali ora sono chiamate ad effettuare gli accertamenti previsti dalla legge. Per il momento, attendiamo il risultato di queste attività».

Sulla vicenda da registrare anche le dichiarazioni del legale rappresentante della “Terzo Millennio”, Massimo Iacobbe, che ha dichiarato: «L’impresa è stata esclusa dalla precedente gara per il servizio, perché non aveva tenuto conto dei costi della Tari e della Tosap nella sua offerta. E’ peculiare che, dopo appena qualche mese, il Comune abbia ritenuto corretta un’offerta in cui questi stessi costi non erano indicati. Proprio per verificare questo dato, Terzo Millennio si è rivolta al Tar e lo scorso anno ha ottenuto i documenti richiesti». «Dalla loro lettura – ha continuato Iacobbe – è emerso che la proposta contrattuale di Publiparking non prevedeva il pagamento né della Tari né della Tosap; senza effettuare alcuna valutazione sul punto rinvio al contenuto del chiarimento reso dal Comune, in cui si evidenziava la debenza dei due tributi, anche perché l’appalto è relativo alla gestione della sosta». «Certo, – conclude il rappresentante della Terzo Millennio – ad oggi posso solo dire che mi risulta difficile comprendere il motivo per cui la nostra società sia stata costretta a rivolgersi ad un giudice per conseguire copia della documentazione e quello per cui, a distanza di tempo dall’aggiudicazione, il servizio non sia ancora partito».

La gara in questione, infatti, si è conclusa a maggio dello scorso anno con l’aggiudicazione provvisoria alla Publiparking. A luglio è divenuta definitiva, ma da allora ci sono stati solo tanti rimpalli, soprattutto tra i diversi uffici comunali con i dirigenti pronti a palleggiarsi la “patata bollente”, ad eccezione del comandante della Polizia municipale, Stefano Guarino, che ha chiesto al sindaco Alfonso Golia e alla segretaria comunale Anna di Ronza di sottoscrivere il contratto per il quale la Publiparking ha già pagato anche tutte le relative spese.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico