Politica

Villa Literno, inchiesta su corruzione: il sindaco Tamburrino resta ai domiciliari

di Redazione

Confermati gli arresti domiciliari per il sindaco (sospeso) di Villa Literno (Caserta), Nicola Tamburrino, e gli imprenditori Francesco e Salvatore Nicchiniello, coinvolti nell’inchiesta riguardante corruzione e falso ideologico in atti pubblici per una concessione edilizia per la costruzione di una struttura ricettiva (leggi qui).

I giudici hanno negato la richiesta di scarcerazione dagli arresti domiciliari, respingendo l’istanza dei legali. I fatti risalgono al periodo pre e post-elettorale e riguardano il rilascio del permesso di costruire richiesto degli imprenditori per la realizzazione di un centro recettivo-turistico in via delle Dune.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico