Politica

Gricignano e la Zona Nato, Santagata: “Lavoriamo per la riqualificazione dell’area”

di Antonio Taglialatela

Gricignano (Caserta) – A distanza di circa otto mesi dal dibattito pubblico in cui l’allora candidato sindaco Vincenzo Santagata, si impegnò a trovare una soluzione all’annosa questione delle infrastrutture e servizi da realizzarsi nella cosiddetta “Zona Nato”, previsti dalla convenzione stipulata dal Comune con il consorzio di imprese private che ha costruito i parchi residenziali a ridosso della cittadella americana Us Navy, e l’escussione della polizza fideiussoria, nella serata di martedì 14 gennaio abbiamo incontrato l’attuale primo cittadino di Gricignano e l’imprenditore Marcello Damiano, fautore della battaglia contro lo stato di abbandono delle periferie.

Tra le richieste, la nomina di un collaudatore per l’acquisizione delle aree da riqualificare; la sistemazione della rete fognaria, la creazione di un’area giochi e la garanzia di uno sviluppo commerciale nella zona, oltre al ripristino della vicina cittadella sportiva costituita da piscina, palestra e stadio.

Da parte sua, Santagata ha annunciato che, in vista dell’approvazione del bilancio di previsione 2020 (la scadenza è per il 31 marzo prossimo ma il sindaco conta già di portarlo in Consiglio entro il mese di febbraio, nda.), il primo impegno che porterà a termine sarà quello della nomina del collaudatore finalizzata all’acquisizione delle aree. Intanto, altri residenti della zona, che abitano nel Parco Mirabella, tramite l’avvocato Fulvio Savastano, hanno chiarito, e respinto ogni critica, circa l’atto di diffida nei confronti del Comune (leggi qui). IN ALTO IL VIDEO 

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico