Caserta Prov.

Custodia del Creato: i ragazzi atellani incontrano i sindaci

Venerdì 4 ottobre, le comunità dell’area atellana vivranno un momento di grande impegno sociale e civile. Nella mattinata, il Parlamento Studentesco Territoriale, afferente al percorso promosso dalla Diocesi di Aversa “A Piccoli Passi” (che vede la partecipazione di ventidue scuole del primo ciclo di diversi comuni), incontrerà i sindaci del territorio atellano all’ex municipio di Atella. Ad essi saranno consegnate domande e mozioni e sarà chiesta un’assunzione d’impegni nel presente e nel futuro.

L’intera giornata segnerà la chiusura del cosiddetto “Tempo del Creato” che rappresenta, per tutti i cristiani, un impegno alla ricerca della strada smarrita, ma sarà anche un momento di testimonianza di comunione d’intenti educativi volti al cambiamento migliorativo delle comunità, a un’inversione di marcia delle cattive consuetudini che sviliscono il nostro territorio limitandone la crescita e depauperandone le bellezze. Dunque le comunità scolastiche e cittadine, le istituzioni, le autorità ecclesiastiche, le associazioni operanti sul territorio saranno unite da un’unica prospettiva educativa: il “riorientamento” del concetto di cittadinanza, che diventerà attiva, al servizio della comunità, per tutelare l’ambiente, i beni comuni e per ritrovare insieme il valore della responsabilità condivisa.

Dalle sedi scolastiche Cinquegrana di Sant’Arpino, Massimo Stanzione di Orta di Atella (anche con la locale Direzione didattica), da piazza IV Novembre per la comunità scolastica di Succivo, alle ore 16, si muoverà un corteo silenzioso e composto che confluirà alla Vasca Castellone. Lì le scuole dell’Infanzia, con i loro bimbi, formeranno dei “cerchi dell’accoglienza e della pace” all’interno dei quali verranno piantati degli alberi simbolo di rinascita e rigoglio della nostra terra. Alla presenza delle delegazioni delle altre scuole del circuito “A Piccoli Passi”, alle ore 17 inizieranno gli interventi dei partecipanti. Oltre agli studenti anche i dirigenti scolastici, i docenti, i genitori, i nonni, e tutti i soggetti che compongono la ricchezza delle comunità scolastiche, renderanno pubblici gli impegni che vorranno assumersi per attuare tutta una serie d’interventi sul territorio in convergenza con i governi locali.

Saranno presenti: il vescovo Angelo Spinillo con la sua gente e con i parroci del territorio; il prof. Giuseppe Limone, i medici per l’ambiente, i Dirigenti Scolastici in rappresentanza delle ventidue scuole aderenti, gli Amministratori pubblici dei Comuni del territorio, Don Maurizio Patriciello. Tutta la giornata rappresenta un movimento di novità e di speranza che parte dalle comunità scolastiche e si propaga in tutta la comunità nel segno di una quotidiana collaborazione sociale e territoriale che si riconcili in un unico messaggio: “Atella vive…”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico