Cronaca

Alluvione a Olbia, esondati canale Siligheddu e rio San Giovanni: rischio idrogeologico

di Stefania Arpaia

Olbia – Sembra di essere tornati nel 2013 a Olbia, in Sardegna, dove è esondato il canale Siligheddu provocando una violenta alluvione, che ha causato danni a numerose abitazioni.

Paura tra la popolazione, costretta a rifugiarsi ai piani alti delle case per fuggire alla violenza dell’acqua che ha inondato tutto il centro urbano. Particolarmente difficile la situazione a Baratta e nella zona vicina allo stadio Nespoli dove le vie di accesso sono bloccate.

Chiuse scuole e uffici regionali e comunali di molte città. Sospese anche visite ed esami non urgenti nelle Asl della zona. Allagamenti sono stati registrati nella notte nel Nuorese e Ogliastra, con interventi dei vigili del fuoco fra Lotztorai, Santa Maria Navarrese, Siniscola e Macomer e Torpè dove per precauzione sono state evacuate alcune abitazioni. 

La zona è la stessa che fu colpita dall’alluvione del 18 novembre 2013. Esondato anche il rio San Giovanni tra Olbia ed Arzachena. Nel frattempo, la Protezione civile ha diramato l’allerta in codice arancione per rischio idrogeologico.

“Restate a casa, lasciate libere le strade – ha detto il sindaco di Olbia, Gianni Giovannelli – Chi ha subito l’allagamento della propria abitazione può contattare il numero telefonico 0789-52184, messo a disposizione dall’Amministrazione comunale, per ottenere un alloggio sostitutivo”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico