Società

Suor Orsola, De Luca inaugura il centro “Gaio Sapere”

di Redazione
Napoli - Un nuovo spazio di ricerca e progettazione. È il “Piccolo Palazzo del Gaio Sapere” che l'Università di Napoli Suor Orsola Benincasa ha aperto ufficialmente in via Chiaia 45, a ridosso di piazza Plebiscito. La nuova sede si aggiunge alle tre già presenti in Corso Vittorio Emanuele e nel Complesso di Santa Caterina da Siena. Una nuova sede aperta alla città, nata con l'ambizione di saldare scienze umane e nuove tecnologie, aggiungendosi alle tre sedi del Corso Vittorio Emanuele, ai Quartieri Spagnoli, nel Complesso di Santa Caterina da Siena. Al taglio del nastro affidato al Rettore, Lucio d'Alessandro, c’erano il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, l'assessore alla Cultura del Comune di Napoli, Nino Daniele, l'assessore all'Urbanistica del Comune di Napoli, Carmine Piscopo, i presidi delle tre Facoltà del Suor Orsola (Giurisprudenza, Lettere e Scienze della Formazione e della Comunicazione) e i rettori degli altri Atenei della Campania. Il rettore del Suor Orsola ha commentato: "L’idea di un Palazzo del Gaio Sapere con una citazione di chiara impronta nicciana vuole richiamare una forte rivoluzione nella metodologia della formazione e della comunicazione dei saperi, con la scienza che scende per le strade, tra la gente". Al piano terra del palazzo ci sarà un front office di orientamento per gli studenti interessati all’offerta formativa dell’università. Sei living lab e due unità operative per diverse aree di ricerca: dalla ludotronica alla progettazione di nuovi supporti educativi, dalla comunicazione cross-mediale alla ricerca sociale, dall’interazione uomo-macchina alla digitalizzazione per la fruizione del patrimonio artistico e culturale. E poi ci sarà il Living Lab Simula che si occuperà della modellizzazione e della simulazione sociale. Tra gli strumenti utilizzati, quelli per l’analisi dei movimenti oculari chiamati “eye-tracker”.

Napoli – Un nuovo spazio di ricerca e progettazione. È il “Piccolo Palazzo del Gaio Sapere” che l’Università di Napoli Suor Orsola Benincasa ha aperto ufficialmente in via Chiaia 45, a ridosso di piazza Plebiscito. La nuova sede si aggiunge alle tre già presenti in Corso Vittorio Emanuele e nel Complesso di Santa Caterina da Siena.

Al taglio del nastro affidato al Rettore, Lucio d’Alessandro, c’erano il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, l’assessore alla Cultura del Comune di Napoli, Nino Daniele, l’assessore all’Urbanistica del Comune di Napoli, Carmine Piscopo, i presidi delle tre Facoltà del Suor Orsola (Giurisprudenza, Lettere e Scienze della Formazione e della Comunicazione) e i rettori degli altri Atenei della Campania.

Il rettore del Suor Orsola ha commentato: “L’idea di un Palazzo del Gaio Sapere con una citazione di chiara impronta nicciana vuole richiamare una forte rivoluzione nella metodologia della formazione e della comunicazione dei saperi, con la scienza che scende per le strade, tra la gente”.

Al piano terra del palazzo ci sarà un front office di orientamento per gli studenti interessati all’offerta formativa dell’università. Sei living lab e due unità operative per diverse aree di ricerca: dalla ludotronica alla progettazione di nuovi supporti educativi, dalla comunicazione cross-mediale alla ricerca sociale, dall’interazione uomo-macchina alla digitalizzazione per la fruizione del patrimonio artistico e culturale. E poi ci sarà il Living Lab Simula che si occuperà della modellizzazione e della simulazione sociale. Tra gli strumenti utilizzati, quelli per l’analisi dei movimenti oculari chiamati “eye-tracker”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico