Aversa

Aversa, allarme incendio: evacuata sede Agenzia delle Entrate

Aversa (Caserta) – Allarme incendio e ufficio evacuato. Giornata movimentata quella di ieri per i dipendenti e gli utenti della sede di Aversa dell’Agenzia delle Entrate, da poco trasferita dalla storica sede di piazza Bernini, al Parco Coppola, a quella nuova di via Cirigliano, civico 202. Secondo una prima ricostruzione, nella prima mattinata, i dipendenti sono stati allertati dall’allarme antincendio che, poco dopo le 9,30, si è attivato con i dipendenti che si sono riversati in strada anche perché, stando a quanto raccontato dal portavoce del sindacato Dirpubblica, Antonio Graziano, i vari uffici sono stati invasi dal fumo che avrebbe reso l’aria irrespirabile.

Sul posto sono giunti i carabinieri della lo cale stazione e i vigili del fuoco del distaccamento normanno. Questi ultimi, dopo aver ipotizzato che il motivo dell’allarme proveniva dai garage sottostanti gli uffici che non sarebbero in uso al personale della sede aversana dell’Agenzia delle Entrate, avrebbero accertato che a scattare, senza un motivo particolare, sarebbe stato l’allarme dello stesso ufficio finanziario aversano che avrebbe diffuso nelle varie stanze materiale estinguente che avrebbe reso l’aria irrespirabile. Lo stesso Graziano, presente al momento dell’episodio in questione, in relazione al materiale depositato nel seminterrato, ha evidenziato che «spesso si vedono camion entrare e scaricare, ma non sappiamo di cosa si tratta, quale materiale viene depositato in questi garage sui quali poggiano i nostri uffici».

La direzione dell’Agenzia delle Entrate, intorno alle 10 di ieri ha concesso ai dipendenti di abbandonare definitivamente gli uffici (erano fuori, in strada sino ad allora) ed ha disposto la chiusura della sede per la giornata di ieri. Una sosta, a quanto pare, ritenuta necessaria per consentire la bonifica delle stanze invase dal fumo provocato dalla polvere estinguente e da un odore acre. Rimane, ora, da individuare le cause che hanno portato l’allarme antincendio ad attivarsi.

L’occasione è servita ancora una volta, non solo agli operatori della sede aversana, ma anche all’utenza che quotidianamente vi si rivolge per il disbrigo delle pratiche fiscali, per sottolineare, a loro dire, l’inadeguatezza della nuova ubicazione. Il passaggio nella nuova sede di via Cirigliano, infatti, è avvenuto da poco più di un mese ma è stato preceduto da una lunga scia di polemiche. In particolare, sia i dipendenti che gli addetti ai lavori lamentavano le difficoltà di accesso alla nuova sede, dove non giungono mezzi pubblici, oltre ad essere completamente isolata dal contesto cittadino rispetto a prima. Al Parco Coppola, infatti, in prossimità della vecchia sede c’era l’Agenzia delle Entrate Riscossione, l’ufficio postale, un istituto di credito, la caserma dei carabinieri e la sede zonale dell’Inps.

Per non parlare, poi, dell’assoluta carenza, sempre secondo i dipendenti (che in una infuocata assemblea si erano dichiarati contrari al trasferimento) di posti auto per parcheggiare sia per l’utenza che quotidianamente vi fa ricorso per il disbrigo delle pratiche che per gli operatori che in quei locali prestano la propria opera. I lavoratori dell’Agenzia fiscale si erano rivolti anche al sindaco della città normanna Alfonso Golia, ma il trasferimento, dopo alcuni mesi di rinvio per motivi tecnici, è stato effettuato nello scorso mese di ottobre. L’Ufficio territoriale di Aversa è competente per Aversa, Carinaro, Casal di Principe, Casaluce, Casapesenna, Cesa, Frignano, Gricignano di Aversa, Lusciano, Orta di Atella, Parete, San Cipriano d’Aversa, San Marcellino, Sant’Arpino, Succivo, Teverola, Trentola Ducenta, Villa di Briano e Villa Literno. IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico