Home

Salvini a Bibbiano: “Chi ha sbagliato su pelle dei bambini paghi il doppio”

Matteo Salvini è giunto stamani, a sorpresa, Bibbiano, il comune in provincia di Reggio Emilia al centro dell’inchiesta sui presunti affidi pilotati di bambini. E’ arrivato alle 15, in piazza del Municipio, per un comizio. “Non avrò pace finché l’ultimo bambino non sarà a casa”, ha detto tra la folla nel giorno in cui oggi in quattro sono tornati nelle loro famiglie.

“Togliere i bimbi a mamma e papà deve essere l’ultima cosa”. E ancora: “Chi ha sbagliato deve pagare doppio”. Per concludere: “I tribunali dei minori vadano nei campi rom”. Poi ha annunciato in tempi brevi una commissione d’inchiesta: “Entro la pausa estiva, ai primissimi di agosto, sarà approvata dal Senato una commissione d’inchiesta sulle case famiglia. Temo che truffe e schifezze emergeranno in tante case famiglia italiane, ma non bisogna fare di tutta l’erba un fascio. Sono quasi diecimila in Emilia-Romagna i bimbi sottratti negli ultimi anni ai genitori. È un numero che non esiste. Su questi diecimila bimbi andremo fino in fondo”. Ha ripetuto di essere a Bibbiano in veste di “papà” e di “ministro”. Già su Twitter aveva scritto: “Sarò a Bibbiano per confermare il mio impegno, da papà e da ministro, in difesa di chi non si può difendere: giù le mani dai bambini!”.

Durante la visita nel centro emiliano ha sottolineato: “Quando visito i campi rom mi chiedo perché il tribunale dei minori non intervenga lì a togliere i minori ai genitori. Spero che nei prossimi mesi Bibbiano torni a essere un Comune che uno cerca per i valori, per il lavoro, per come vengono su bene i giovani. Non meritate di essere conosciuti per la comunità degli orchi, ma se qualcuno ha sbagliato sulla pelle di un bambino per me deve pagare doppio”. “Entro questa estate verrà approvata la proposta della Lega sulla commissione d’inchiesta sulle case famiglia. Andremo fino in fondo, è inaccettabile che ci sia chi fa business sulla pelle dei bambini”, ha poi detto Salvini parlando con i giornalisti. “Lo dobbiamo anche alle case famiglia che fanno bene il loro lavoro. Spero che su questo la politica si unisca. Non so se c’è un sistema, so che mi arrivano segnalazioni di abusi da diverse parti d’Italia, non è un problema di colore politico, va rivisto il diritto di famiglia”, ha aggiunto.

La vicesegretaria del Pd, Paola De Micheli, parla di “passerella di dubbio gusto”. E attacca: “Il ministro dell’Interno Salvini oggi si reca a Bibbiano il giorno dopo un gravissimo attentato alla sicurezza ferroviaria italiana che ha dimostrato una falla nei dispositivi di controllo di cui è responsabile, e nel giorno in cui dalla Calabria arriva la notizia di un duplice omicidio dalla matrice Calabria? Perché non va nel foggiano dove hanno arrestato un sindaco della Lega?”. Salvini risponde da Bibbiano: “Non vengo qui per attaccare Renzi e Zingaretti”.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Condividi con un amico