Aversa

Aversa, “dacci 30mila euro o ti cacciamo di casa”: arrestati due estorsori

Avrebbe chiesto il “pizzo”, in maniera continuata, da gennaio a giugno 2018, ad un uomo che aveva abusivamente occupato, un appartamento di edilizia popolare, in via del Popolo, ad Aversa, nella zona delle palazzine al confine con Teverola. Con l’accusa di estorsione, i carabinieri della stazione di Teverola hanno così tratto in arresto, e condotto in carcere, su disposizione del tribunale di Napoli Nord, Benito Mastrillo, 41 anni, e Antonio Mastrillo, 57, entrambi di Aversa.

I due, ritenuti già affiliati al clan dei casalesi, avrebbero preteso dalla vittima la corresponsione di 30mila euro in cambio del permesso di rimanere in casa, asserendo di esserne i “titolari del beneficio” e minacciando l’uomo di ritorsioni qualora non avesse versato i soldi.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Villa di Briano, brucia pedane per produrre carbonella: scovato un 59enne di Aversa - https://t.co/azXgz42UBx

Trentola Ducenta, Jambo: Roberto Pansa lascia l'incarico di manager del centro commerciale - https://t.co/asAQlpihdl

Aversa, cimitero chiuso il 16 e 17 gennaio per lavori - https://t.co/UNAiJYjosC

Aversa, "Noi Aversani": "Quello di Piazza Marconi non è progetto fantasma, Ronza chieda a Capasso" - https://t.co/b5HpxkDjPK

Condividi con un amico