Home

Maturità 2018, prova di italiano: tra i temi persecuzioni razziali, Moro e De Gasperi

Giorgio Bassani e il suo “Giardino dei Finzi Contini” per la letteratura, De Gasperi e Moro per la storia, i volti della solitudine per l’arte, l’uguaglianza nella Costituzione. Queste alcune fra le tracce proposte nella prima prova di italiano dell’esame di maturità. Impegnati in tutta Italia ci sono 509.308 studenti, tra i quali 492.608 interni.

Uguaglianza nella Costituzione – Il principio dell’uguaglianza formale e sostanziale nella Costituzione è la traccia di carattere generale proposta ai ragazzi. E’ stato fornito il testo dell’articolo 3 della Carta, che tratta dei due principi di uguaglianza, con la richiesta di un’analisi e di un commento anche in relazione all’attualità. Il primo comma afferma che la Costituzione italiana garantisce a tutti pari dignità davanti alla legge, il secondo espone un compito fondamentale dello Stato italiano, cioè l’eliminazione di tutti gli ostacoli che possono limitare l’effettivo inserimento dell’individuo nella società.

Bassani e le persecuzioni razziali – Una seconda traccia propone invece agli studenti un brano del “Giardino dei Finzi-Contini”, pubblicato da Giorgio Bassani nel 1962. Ispirato alla storia vera di Silvio Magrini, presidente della comunità ebraica di Ferrara dal 1930, e della sua famiglia, il libro racconta “gli orrori della persecuzione fascista e razzista, la crudeltà della storia, l’incantesimo dell’infanzia e la felicità del sogno”. Nel 1970 da romanzo fu tratto il film omonimo, diretto da Vittorio De Sica. Rimasta nella città estense dopo la promulgazione delle leggi razziali del 1938, la famiglia Magrini, in seguito all’armistizio dell’Italia con gli Alleati dell’8 settembre 1943 e l’occupazione nazista del Paese, subì il destino di persecuzione di tanti altri ebrei italiani, con la morte di alcuni dei protagonisti ad Auschwitz.

De Gasperi e Moro per la cooperazione internazionale – Il tema storico riguarda la Cooperazione internazionale ed è centrato in particolare sui personaggi di Alcide De Gasperi e Aldo Moro.

I volti della solitudine tra arte e letteratura – Il saggio artistico letterario proposto agli studenti è incentrato sui volti della solitudine, con particolare riferimento a una poesia di Alda Merini. “S’anche ti lascerò per breve tempo, solitudine mia, se mi trascina l’amore tornerò, stanne pur certa; i sentimenti cedono, tu resti”: questo il testo della poetessa sottoposto alla riflessione dei ragazzi. Nella stessa traccia anche testi di Petrarca, Piranello, Quasimodo, Dickinson e immagini di opere di Giovanni Fattori, Edvard Munch, Edward Hopper.

Le altre tracce – La creatività come risultato di talento e caso è il tema proposto nell’ambito socio-economico; le masse e la propaganda, con brani di Giulio Chiodi e Andrea Bavarelli, in quello storico-politico. C’è poi il dibattito bioetico sulla clonazione, con un articolo di Elisabetta Intini tratto da Focus.it, nel tema di soggetto tecnico-scientifico. Questo il codice messo online dal ministero per l’apertura del plico telematico della prima prova d’esame.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico