Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casal di Principe, stadio intitolato al campione olimpionico Scalzone

Si è svolta il 9 settembre, a Casal di Principe, la cerimonia di intitolazione dello stadio comunale al campione olimpionico Angelo (Giuseppe) Scalzone.

Scalzone, nativo di Casal di Principe, conquistò l’oro olimpico nel Tiro a volo specialità piattello fossa, vincendo la competizione olimpica con il punteggio record di 199/200, davanti al fortissimo tiratore francese Michel Carrega (198/200) e all’italiano Silvano Basagni (195/200) nel 1972 ai Giochi di Monaco di Baviera.

Quella Olimpiade fu ricordata, in particolare, per l’attacco del gruppo terroristico “Settembre nero” alla delegazione israeliana. Alla cerimonia hanno presenziato la vedova, signora Carmelina, i figli Armando e Sergio (Roberto, ultimogenito, vive in Qatar, dove allena la squadra nazionale di quel Paese al Tiro a Piattello) e molti altri familiari. Presente Sante Marsili, olimpionico di pallanuoto (il famoso Settebello) a Monaco con Scalzone, che ha raccontato come furono vissuti i giorni di gioia e di terrore all’Olimpiadi di Monaco.

Parole toccanti sono state espresse dal sindaco Natale, dall’assessore Coronella e da alcuni familiari di Scalzone. Natale, in particolare, ha evidenziato i valori postivi dei cittadini di Casal di Principe, come Scalzone dimostra.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico