Aversa

Ztl ad Aversa, Della Valle: “Il sindaco ascolti i commercianti e provveda a piano parcheggi”

Aversa – Un tavolo di concertazione con i commercianti per affrontare e risolvere eventuali problemi creati dall’attivazione della Ztl. Questa una delle proposte avanzate dall’ex assessore alla mobilità della giunta Ciaramella, Gino Della Valle.

“Non capisco – scrive l’esponente del movimento civico Osservatorio Politico in una nota trasmessa alla stampa – perché il sindaco vuole svilire una iniziativa democratica come la raccolta di firme per chiedere la modifica della Ztl e non apre un tavolo di concertazione con i promotori e magari con le categorie e i residenti?  Farebbe prima e meglio ad ammettere di aver fatto degli errori ed a intervenire subito. I tempi biblici di questa amministrazione francamente lasciano interdetti”.

“Infatti, – continua Della Valle, elencando quelle che considera essere le carenze del sistema – limitandomi alla Ztl segnalo che le telecamere dei varchi elettronici non fanno ancora le multe e i residenti non hanno ancora ricevuto alcuna autorizzazioni. Inoltre non sono stati comunicati ai residenti i varchi di ingresso ed uscita da utilizzare e dove devono parcheggiare l’auto in orario di Ztl”.

“Delle bici neanche l’ombra, nonostante – sottolinea – l’approvazione del regolamento. Le telecamere della video-sorveglianza non funzionano così come il wi-fi cittadino. Su una parte di via Roma (tratto sud), poi si continua a consentire stranamente la sosta in orario di vigenza della Ztl mentre la mattina il parcheggio è libero su tutta l’arteria e senza nessuna regola o restrizione”.

“Attualmente – osserva Della Valle – via Roma di mattina è una ‘zona franca’ rispetto alle strade limitrofe che sono tutte a pagamento. L’esatto contrario di quello che si dovrebbe fare per disincentivare l’uso delle auto per piccoli spostamenti ed avere un turnover virtuoso della sosta nelle zone a maggiore richiesta. Si dovrebbero avere zone di sosta a pagamento omogenee e con una tariffa diversificata altrimenti il provvedimento non porterà mai benefici alla circolazione”. “Il sindaco è chiamato a dare risposta con i fatti e non con le interviste. Dovrebbe approvare un piano parcheggi per incrementare i posti auto e non inseguire le erbacce”, conclude l’esponente di Osservatorio Politico.

E quasi a dare risposta alla nota dell’ex assessore si apprende che, a breve, in comune si terrà un incontro tra sindaco e commercianti proprio per valutare questo primo mese effettivo di attivazione della ztl, al fine correggere eventuali anomalie.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico