Esteri

Mariah Carey, playback allo show di fine anno

Ha cercato di minimizzare e ridimensionare la brutta figura che Mariah Carey ha rimediato a Time Square, a New York, durante il concerto di fine anno.

La cantante ha, forse per problemi tecnici, sbagliato l’interpretazione dei suoi brani e mostrando di esibirsi pertanto in playback. Una brutta esperienza che la cantante ha giustificato sui social con un tweet: “Sono cose che succedono. Auguro a tutti un anno felice e di salute. Continuerò a fare notizia nel 2017”.

Tutto è filato liscio con la canzone che ha aperto lo show, “Auld Lang Syne”. Poi è stato un disastro. “Non si sente”, ha iniziato a dire la cantante sulle note della sua hit “Emotions”. Niente da fare neppure con il brano successivo, “We Belong Togheter”. Mariah così ha abbassato il microfono, mentre il brano andava avanti, rendendo più che evidente il playback.

Poi la cantante ha abbandonato il palco salvo poi ritornare per mantenere l’impegno preso, ma la figuraccia è continuata. La sua portavoce ha provato a giustificare il tutto spiegando che gli auricolari della cantante non funzionavano e i tecnici non hanno saputo risolvere il problema. Insomma, una fine d’anno da dimenticare.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico