Home

Bergamo, un aereo esce di pista e finisce sulla strada: sfiorata tragedia

Un aereo cargo è uscito di pista in fase di atterraggio all’aeroporto di Bergamo – Orio al Serio. L’incidente si è verificato alle 4 del mattino. L’equipaggio, composto da comandante e primo ufficiale, è rimasto illeso. Lo scalo, chiuso per qualche ora, ha poi riaperto alle 7 ma molti voli, una quindicina, sono stati cancellati.

L’aereo ha sfondato la recinzione, invadendo parte della tangenziale che costeggia lo scalo dove, fortunatamente, non passava nessuno. Lo hanno precisato i Vigili del Fuoco, confermando che anche i tre membri dell’equipaggio sono rimasti illesi. Alcuni voli sono stati riprogrammati sullo scalo di Milano Malpensa. “L’Enac – fa sapere l’ente nazionale per l’aviazione civile – ha informato nell’immediato l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (Ansv), organismo incaricato delle inchieste tecniche in caso di incidenti e inconvenienti di volo”.

L’operatività dello scalo è ripresa alle 6.47, hanno fatto sapere le autorità aeroportuali. L’aeromobile coinvolto era il Bcs 7332 in arrivo da Parigi – Charles De Gaulle noleggiato dalla Dhl.

Procedure di imbarco rallentate e 15 voli Ryanair cancellati in seguito all’incidente. In una nota la società di gestione dello scalo, Sacbo, informa che “l’operatività all’aeroporto è ripresa e le procedure di imbarco stanno procedendo, pure in presenza di ritardi. Il personale aeroportuale sta provvedendo all’assistenza dei passeggeri in partenza sui voli cancellati, nei limiti delle contingenze operative”. Si tratta dei primi 15 voli Ryanair del mattino, fino alle 8.10, che in seguito all’incidente hanno lasciato a terra tutti i passeggeri. L’Enac ha invitato i passeggeri con voli programmati da e per Bergamo a contattare le compagnie aeree di riferimento e la società di gestione dello scalo per verificare l’operativa dei propri voli.

Secondo quanto riferisce Sacbo (la società che gestisce lo scalo), i passeggeri rimasti a terra sono circa 2500. La maggior parte si è fermata in aeroporto in attesa di sapere quando potrà partire.

Sono partite le operazioni dei vigili del fuoco per la rimozione della fusoliera dell’aereo cargo. Intanto i vigili del fuoco hanno provveduto a recuperare le scatole nere del Boeing 737 e a consegnarle all’Agenzia per la sicurezza del volo che ha aperto una inchiesta sull’incidente. La viabilità stradale è stata deviata su un percorso alternativo visto che la strada provinciale 591 bis, coinvolta nell’incidente, è ancora chiusa.

“Purtroppo ci aspettiamo ulteriori ritardi e cancellazioni”, ha scritto la compagnia Ryanair, la più colpita dalla chiusura temporanea dello scalo. “Ci rincresce informare i nostri passeggeri che a causa della chiusura della pista dell’aeroporto di Bergamo questa mattina Ryanair un numero di voli sono stati cancellati da e per Bergamo – ha precisato la compagnia -. Ci scusiamo per questa chiusura causata da circostanze al di fuori del nostro controllo”. Tra i voli cancellati, molti erano diretti in località di vacanza come Creta, Tenerife o Ibiza. Oggi infatti comincia il lungo week end di partenze e in tutti gli aeroporti l’operatività è al massimo.

In alto una fotogallery

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico