Santa Maria C. V. - San Tammaro

Festa Repubblica, premiato studente dell’Amaldi-Nevio di Santa Maria Capua Vetere

liceo nevio

Santa Maria Capua Vetere – In occasione della ricorrenza del settantenario della nascita della Repubblica italiana, al Teatro Comunale di Caserta si è tenuta la premiazione degli studenti che hanno vinto le borse di studio relative al concorso “70esimo Anniversario della Nascita della Repubblica Italiana”, organizzata dal Comune di Caserta, con la collaborazione della Camera di commercio e Confindustria, alla presenza degli alti rappresentanti del Comune, nella persona del commissario prefettizio M.Grazia Nicolò, la vice  Mastroianni, il presidente di Confindustria Morelli, la dirigente dell’Archivio di Caserta, L.Grillo, in rappresentanza della Camera di commercio il professor Civitiello, il professor Mesollella in rappresentanza dell’A.T., il pro rettore della Sun, professoressa Cioffi.

Dopo le brillanti relazioni del professor Chieffi , ordinario di Diritto pubblico della Sun e dello storico professor Corvese, che hanno ricordato il percorso storico che ha preparato la svolta epocale della conquista della nuova forma di governo italiano e le ineludibile necessità di ribadire tale importanza tra le giovani generazioni, sempre più proiettati nella vita dell’evoluzione e gestione responsabile del sistema repubblicano, si è preceduti alle premiazioni prima di quattro studenti universitari e poi degli studenti della scuola secondaria superiore.

Lo studente del liceo scientifico “Amaldi” di Santa Maria Capua Vetere, Ferdinando Bianco, della Quinta A, accompagnato dalla professoressa Russo, è stato premiato dalla stessa dirigente dell’Istituto di appartenenza, professoressa Bernabei, e dallo storico professor Corvese quale destinatario di una borsa di studio di 500 euro in buoni libro.

“Il nostro istituto – dichiara la dirigente scolastica Bernabei – quest’anno ha lavorato approfonditamente sulla promozione e sviluppo della dimensione della consapevolezza della cittadinanza attiva e dell’appartenenza sociale, soffermandosi trasversalmente sui principi cardini della nostra Costituzione. Un’altra grande eccellenza si aggiunge nel firmamento formativo del polo ‘Amaldi Nevio’ che in particolar modo ha brillato grazie all’alta qualità formativa che i docenti sono riusciti a perseguire, dando concreta e personale espressione di realizzazione di ‘buona scuola’, in un frangente particolarmente problematico e complesso. Innumerevoli sono i successi infatti che hanno riscosso gli studenti nel corso dell’anno partecipando alle varie competizioni culturali (Certamina ed Olimpiadi) cui hanno aderito riuscendo sempre ad attestarsi tra i primi posti”.

Lunedì scorso, alla presenza di una nutrita e partecipata platea, nella sede Amaldi si è concluso il percorso letterario intrapreso dalle docenti A.M. Gammella e Tartaglione che, con l’ausilio di esperti psicologi della Scuola Italiana di Psicologia integrata, hanno concluso il percorso sulla genitorialità “La comunicazione tra genitori e figli”, ricevendo grande consenso tra i genitori che, durante l’anno grazie alla sinergia promossa, hanno condiviso il loro difficile percorso di genitori, trovando un valido aiuto e supporto nella disponibilità estrema e professionalità dei docenti e personale esperto coinvolti.

Sempre alla presenza di un folto pubblico attento e partecipe, si sono conclusi i percorsi di approfondimento linguistico sulla ‘Fiaba’ e sul ‘Viaggio nella memoria’ con la produzione dei testi  ‘La Fiaba’ ed ‘I nonni raccontano’ e del giornale ‘Edonews’ in cui i ragazzi hanno relazionato sulle esperienze del loro viaggio d’istruzione a Capracotta, in cui si sono cimentati nel ruolo di giornalisti ‘in erba’.

Studiare e lavorare in modo diverso ha coinvolto talmente gli alunni che hanno deciso di preparare, in occasione della presentazione di queste attività alle famiglie, una rappresentazione scanzonata de ‘I Promessi Sposi’ che ha unito canto, musica e recitazione.

“Tutte queste attività – conclude la dirigente Bernabei – hanno avuto un denominatore comune, quello di creare un ponte tra generazioni diverse: giovani, adulti, anziani. Grande interesse e viva partecipazione da parte degli alunni hanno caratterizzato i suindicati percorsi curricolari che hanno ulteriormente arricchito l’offerta formativa dell’Istituto nella promozione delle abilità e competenze linguistiche e comunicative del biennio che poi saranno ulteriormente valorizzate ed orientate grazie ai percorsi di alternanza scuola lavoro del triennio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico