Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Stop raccolta rifiuti a Casapesenna, De Rosa: “Denuncerò alle autorità”

Casapesenna – “Interrompere un pubblico servizio, quale la raccolta dei rifiuti, è un fatto gravissimo. Per la tutela dei miei concittadini denuncerò tutto alle autorità competenti”. Usa toni duri e perentori il sindaco, Marcello De Rosa, che esprime tutta la sua amarezza per lo sciopero degli operatori ecologici, dipendenti della ditta Leucopetra, che da alcuni giorni stanno portando avanti una raccolta a singhiozzo sul territorio di Casapesenna.

“E’ inaccettabile interrompere la raccolta differenziata – stigmatizza il sindaco – per un ritardo di soli tre giorni nel pagamento degli stipendi, la deontologia che è la logica con cui si ottempera ogni lavoro, dovrebbe prendere il sopravvento su un disguido stipendiale. Come primo cittadino- sottolinea De Rosa- sono responsabile dell’igiene pubblica, per cui andrò fino in fondo per individuare le vere cause che hanno portato a questo grave disservizio. Addirittura non è stata effettuata la raccolta nemmeno presso le scuole, con un grave danno all’immagine dell’Ente comunale”.

“Di fronte a tale situazione – prosegue il sindaco – è lecito ritenere che il ritardo nel pagamento sia solo un banale pretesto usato ad hoc, una strumentalizzazione per gettare fango sulla nostra realtà”.

“Probabilmente l’ottimo lavoro che stiamo portando avanti come amministrazione – conclude il sindaco – l’aver definitivamente sdoganato Casapesenna da tutti i marchi negativi che le venivano attribuiti probabilmente crea fastidio a chi vorrebbe il contrario.  Se ci sono regie occulte le individueremo con tempestività e con l’intervento delle autorità competenti. Nello stesso tempo anche il sindacato a cui fanno capo i dipendenti Leucopetra dovrà assumersi le responsabilità del caso e capire cosa accade davvero in ambito lavorativo tra i suoi iscritti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico