Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Al “Quercia” si discute di alimentazione e sport

 Marcianise. Nell’aula magna del Liceo Scientifico e Classico “Federico Quercia” di Marcianise si è svolta la manifestazione di presentazione del Progetto “Alimentazione e sport”, promosso dall’Unità Operativa di Educazione alla Salute del Dipartimento di prevenzione dell’Asl di Caserta, …

…in collaborazione con la Società Sportiva Juve Caserta, presieduta dal dottor Raffaele Iavazzi, e l’Associazione Juve Caserta Academy.

L’iniziativa, patrocinata dalla Provincia di Caserta, dalla Sun (Dipartimento Scienze Mediche, Chirurgiche, Neurologiche, Metaboliche e dell’Invecchiamento), dall’Usr Campania e dal Coni , Comitato Provinciale Caserta, è finalizzata a diffondere, in particolare tra gli studenti delle scuole del nostro territorio, la cultura dello star bene mediante una corretta alimentazione ed un’ assidua attività fisica.

Ad aprire i lavori il dirigente scolastico del “Quercia”, il professor Diamante Marotta, che ha fatto gli onori di casa salutando i presenti: la dott. ssa Flavia Bergamasco, responsabile dell’Unità Operativa di Educazione alla salute dell’Asl Caserta, il dott. Claudio Mingione, endocrinologo e pediatra, responsabile della Medicina Scolastica dell’Uomi di Marcianise, il dott. Gianpaolo Antonucci, Dalila Iavazzi e Francesco Legnante, rispettivamente presidente e componenti del comitato direttivo dell’Associazione Juve Caserta Academy,. Dopo una breve introduzione sugli stili di vita degli adolescenti, il Dirigente Scolastico Marotta ha passato la parola alla dott.ssa Bergamasco.

Ha illustrato alcuni dati preoccupanti: in Campania si registra il maggior numero di ragazzi in sovrappeso, soprattutto nella fascia d’età 12-16 anni. Cause una scorretta alimentazione (troppi grassi, poche frutta e verdura) e uno stile di vita sedentario (ore davanti alla tv o ai videogiochi). Il dott. Antonucci, mediante una serie di slides, ha mostrato agli allievi come contrastare obesità ed anoressia, acquisendo sane abitudini di vita e facendo dell’attività fisica una salutare abitudine. Ha anche messo in guardia i giovani dall’assunzione di sostanze non sicure (pseudo-farmaci o integratori “illeciti”) che promettono risultati miracolosi.

Infine è intervenuto il dott. Mingione, con un’ampia carrellata sulle errate abitudini degli adolescenti e sui “rimedi” possibili, preannunciando che nel Progetto, a breve, sarà coinvolta anche l’ Unità Operativa di Medicina dello Sport diretta dal dott. Claudio Briganti. In chiusura, dopo alcune domande da parte degli alunni, il Dirigente Scolastico Diamante Marotta ha ringraziato tutti i presenti per la lodevole iniziativa, sottolinea l’importanza che l’informazione riveste in un’età, come quella adolescenziale, in cui si consolidano gli stili alimentari e di vita e rinnova il proprio invito ai presenti a tenere ulteriori incontri a beneficio dei ragazzi e dei docenti del Liceo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico