Italia

Seconda prova maturità: greco al Classico, matematica allo Scientifico

 La seconda notte prima degli esami è stata forse più rilassata e meno turbolenta per i maturandi che si sono cimentati con le prove specifiche per ogni indirizzo.

La parola d’ordine per la seconda prova di maturità è stata “Vietato Copiare”. Commissioni più attente e vigili sugli studenti che hanno affrontato la seconda prova di maturità specifica per ogni indirizzo. Le prove che un’ora dopo l’apertura delle buste sono comparse, già risolte anche sul web, non hanno spaventato molto i 500 mila studenti che dopo il tema di italiano, fattibile ma non scontato, si sono trovati ad affrontare un altro scoglio che li separa dalla maturità.

Messi da parte temari e cartucciere che sono state forse d’aiuto per la prima prova, che per la maggior parte degli studenti poteva andare meglio, si è dato spazio a formule, traduzioni di autori classici o di lingue straniere. Ma qualcuno si è fatto aiutare anche da cellulari e palmari che hanno accorciate le distanze con internet, fornendo qualche aiutino in più.

Al Liceo Classico arriva la versione di greco di Platone dal titolo “Socrate e la politica” tratto dall’opera “Apologia di Socrate”, testo giovanile di Platone scritto tra il 399 e il 388 a. C. Dopo meno di un’ora, studenti.it, un sito dedicato agli studenti e ai loro impegni scolastici, aveva già la traduzione del testo. Le informazioni sono arrivate tramite mms dagli studenti temerari che nonostante l’obbligo di non possedere cellulari e palmari pc, hanno sfidato i loro insegnanti, conservando nelle proprie tasche qualche strumento che avrebbe aiutato. Utilizzabili solo dizionari e calcolatrici.

Allo scientifico invece largo alla prova di matematica, che è stata definita dagli studenti stessi molto più facile rispetto a quella degli anni scorsi: geometria analitica, calcolo differenziale e integrale. Alle 9. 15 un altro sito di studenti, scrive: “I ragazzi che non riescono a scriverci dei messaggi chiamano dal bagno il nostro centralino e la risposta – raccontano i responsabili del sitogli viene dettata per telefono”. Due problemi e dieci quesiti da risolvere per gli studenti scientifici che già da mezzogiorno hanno cominciato a lasciare gli istituti dicendo: “Non erano difficili. Anzi, piuttosto facili nei problemi non c’era geometria solida, ma studio delle funzioni: abbordabile. Anche i quesiti erano semplici, ne sapevo sette”. Gli studenti futuri geometri hanno invece affrontato la verifica di estimo, mentre per gli istituti tecnici gli studenti dell’ itis si sono cimentati con la meccanica.

La prova è stata definita abbastanza ostica per gli studenti tanto che hanno declamato errori nella traccia provocando un serio intervento del ministro dell’istruzione, Maria Stella Gelmini, che in merito ha risposto: “Nessun errore nella traccia, è una prova innovativa ma l’argomento è ampiamente nel programma”. Per gli studenti di economia invece le prove sono state due: “esamina gli effetti prodotti dall’attuale crisi finanziaria. Descrivi le possibili strategie” e “le diverse strategie di marketing e di modernizzazione dell’impresa scelta”. Al liceo socio-psico-pedagogico, la prova di pedagogia sarebbe incentrata su “la vocazione, l’ottimismo, il rapporto alunno-docente-genitore e l’autonomia dell’insegnante, l’uso di internet e i cambiamenti nella mappa del sapere”.

La terza prova si svolgerà venerdì, quando agli studenti sarà sottoposto il quizzone che riguarda tutte le materie, che a quanto pare sembra la prova più ardua per gli studenti: anche questa prova avrà un punteggio massimo di 15 punti, così come le altre per un totale di 45 punti per la parte scritta dell’esame di maturità. La restante parte del punteggio viene attribuita con il colloquio orale che gli studenti affronteranno di li a poco. La commissione potrà però concedere 5 punti bonus agli studenti meritevoli: chi conquisterà almeno 15 punti di credito e 70 punti nelle prove di esame.

La prossima settimana al via le prove orali con un ritmo incessante di 5 studenti al giorno. Tra poche settimane anche i maturandi potranno godersi la loro vacanza, aspettando la sfida nel mondo dei grandi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico