Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

A scuola di filosofia, etica e giustizia

FilosofiaMONDRAGONE. A scuola di filosofia, etica e giustizia: gli alunni della Scuola Media “Buonarroti” di Mondragone nell’ambito delle attività promosse dall’Associazione “Amica Sofia” parteciperanno il 25 aprile 2009 al “Fantasio Festival 2009” di Perugia.

Il Prof. Giuseppe Limone, Ordinario di Filosofia del Diritto dell’Università degli Studi di Napoli ha così curato la presentazione del palinsesto delle attività promosse dall’Associazione “AMICA SOFIA”, www.amicasofia.it , di cui è Presidente il Prof. Livio Rossetti dell’Università degli Studi di Perugia, nell’ambito del “Fantasio Festival 2009”, http://www.fantasiofestival.it/fantasio_2009/index.php , una manifestazione nazionale dedicata all’arte e alla creatività studentesca che si svolgerà a Perugia dal 23 al 26 aprile 2009:
“AMICASOFIA, associazione Italiana per la Filosofia con i Bambini e i Ragazzi, mostra la sua vocazione plurale nella disponibilità a dialogare con la molteplicità di tendenze e di approcci del filosofare con i bambini e i ragazzi. Per il terzo anno consecutivo, nell’ambito del Fantasio Festival, AMICA SOFIA promuove le sue sessioni di filosofia nell’auletta “Siamo in… pensiero” alla Rocca Paolina. Cosa succederà? I bambini e i ragazzi vengono da più regioni, sentiremo parlare un italiano con coloriture dialettali diverse, li vedremo fare filosofia in modi sensibilmente differenti. Vi possiamo assistere, purché con la dovuta discrezione.
La filosofia innestata nel mondo dei bambini semplicemente trova lì la sua origine. E’ uno spazio dialogico in cui io mi faccio insegnare da colui che non sa di sapere quali sono le domande fondamentali che io ho dimenticato. Tutto ciò comporta una modalità specifica, un’attenzione specifica. Il bambino deve sapere che può dire delle cose, ne può dire delle altre, può entrare in discussione con altri. Appaiono così alla luce linee e modalità diverse. Il bambino ha questa capacità e noi dobbiamo poterci adeguare a questo livello di un tempo rallentato, di uno spazio ingrandito e di una modalità diversa di guardare. Tutto ciò, significa in realtà, aprire lo spazio originario della filosofia. Che è custodito, paradossalmente, proprio dai bambini”.
All’evento parteciperà una delegazione di studenti dell’Istituto di istruzione secondaria di I grado “Buonarroti” di Mondragone, il giorno 25 aprile alle ore 15.00 presso Piazza del Circo di Perugina, con una rappresentazione teatrale dal titolo “Ominis determinatio est negatio?” di Roberta Martullo nell’ambito di una sessione curata dall’Associazione “Amica Sofia”.
Successivamente, il Prof. Bruno Schettini del Dipartimento di Psicologia della Seconda Università degli Studi di Napoli interverrà sul tema “Una scuola per la democrazia cognitiva”.
La performance teatrale prende spunto da un viaggio d’istruzione svolto in data 22 febbraio 2008 presso la Corte Costituzionale in occasione dei 60 anni della Costituzione, con la visita del Palazzo della Consulta e l’incontro con il Giudice costituzionale Sua Eccellenza Paolo Maria Napolitano e nasce nell’ambito di un Progetto quinquennale di Filosofia con i bambini dal titolo “Imparare a pensare, tra ragione e passione: didattiche relazionali e ricerca di senso nella comunicazione filosofica con i bambini”, che si è avvalso delle seguenti professionalità:
Roberta Martullo, che ne ha curato l’ideazione e la supervisione, negli aspetti organizzativi e realizzativi, ivi comprese le attività integrative e complementari all’iter formativo (visite d’istruzione alla redazione del quotidiano “Il Mattino” di Caserta e presso la Corte Costituzionale) e la stesura dei testi teatrali;
Emilia Giustiniano, referente del progetto;
Gravante Palma, collaboratrice della referente del progetto;
Graziella Marona, esperta di musica;
Lucia Ferrara, Maria De Martino, componenti del gruppo di progetto;
Pina Montesarchio, consulente per l’Associazione “Amica Sofia” e membro del Direttivo Nazionale;
Francesco Miraglia, formatore del corso di Giornalismo e responsabile dell’ideazione e della realizzazione del giornalino “La Banda dell’Arcobaleno”;
Lina Marcantonio, formatrice nell’ambito dei seminari di Filosofia con i bambini;
Lilly Viccaro Theo, giornalista vincitrice del 1° Premio “Giancarlo Siani 2008”.
La Dirigente scolastica Rosa Alba Veneruso dell’Istituto di istruzione secondaria di I grado “Buonarroti” di Mondragone ha seguito e sostenuto gli studenti e le loro famiglie, rendendo disponibile ogni apporto logistico e organizzativo per la realizzazione dell’iniziativa, nella convinzione che “la formazione degli studenti debba essere fondata sui presupposti etici alla base dei comportamenti sociali, sull’educazione al valore delle norme e sulla promozione del rafforzamento del costume democratico attraverso l’esercizio al dibattito e all’ascolto delle ragioni altrui”.
Gli alunni delle classi prime coinvolti nella manifestazione sono: Bibbò Simona, Corrente Pasquale, Di Fusco Giuseppe, Gattone Angela, Lampitiello Arianna, Montella Vincenzo, Mul Dmytro, Palumbo Rosa, Persechino Alessandra, Saulle Virgilio, Semprebuono Antonio, Varone Gianfranco, Campoli Alfredo, Campoli Chiara, Capuano Mario, Di Gennaro Piergennaro, Filosa Crescenzo, Fusco Daniele, Georgieva Donika, Miraglia Luca, Montano Roberto, Pagliuca Elia, Romano Rosa, Saulle Natalia, Zevoli Luca.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico