Sant’Arpino

D’Errico “loda” Di Santo? Il Pd: “Dichiarazioni inventate”

Giovanni D’ErricoSANT’ARPINO. Il gruppo consigliere e il coordinamento cittadino del Pd addebitano a qualche “zelante ufficio stampa e propaganda” le dichiarazioni rilasciate dal consigliere democratico Giovanni D’Errico.

Come riportato in una nota inviata dalla maggioranza, il consigliere D’Errico avrebbe “lodato” la giunta guidata dal sindaco Eugenio Di Santo in occasione della Giornata della Legalità organizzata dall’Istituto Comprensivo “Vincenzo Rocco” e tenutasi nell’aula consiliare.

Ma per il Pd ciò non risponde al vero. “Leggiamo di alcune dichiarazioni attribuite al consigliere D’Errico, che stentiamo riconoscere di appartenere allo stesso. Esse sembrano essere il prodotto di qualche zelante ‘ufficio stampa e propaganda’ al servizio, permanente effettivo della giunta Di Santo. Si tratta di dichiarazioni del tutto inverosimili che riteniamo impossibili, considerato che la nostra valutazione dell’operato della giunta Di Santo, in particolare per il settore Istruzione e Cultura, è fortemente critica”.

Ed è lo stesso consigliere D’Errico a sottolineare come alcune dichiarazione attribuitegli sono del tutto infondate. “Infatti – afferma il consigliere – se le dichiarazioni si riferiscono all’intervento da me fatto al convegno sulla legalità, non ho alcuna difficoltà a dire che in tale sede ho espresso un apprezzamento sulla manifestazione, sottolineando in particolare, con specifico riferimento alla funzione del Co.d.i., la continuità di un lavoro avviato dalla precedente amministrazione, dove ho avuto il piacere e l’onere di essere stato il primo Assessore con delega specifica alle attività del Co.d.i. – Tutto il resto è pura invenzione”.

Sulla questione anche la consigliera Adele D’Angelo, presente alla manifestazione, ha espresso piena condivisione con quanto affermato dal collega D’Errico sulla necessità che strumenti come il Co.d.i. ed iniziative educative a sostegno della legalità siano fortemente sostenuti ed invogliati.

Infine, il consigliere Elpidio Arena, presente anch’egli al convegno, ha aggiunto di trovare “incomprensibile ed ingiustificabile che a manifestazioni sulla legalità e sicurezza non prendano parte il sindaco e l’assessore alla Trasparenza. Non è certamente una cosa positiva e non costituisce un buon esempio per i ragazzi. Tra l’altro – conclude Arena – l’assenza della massima carica cittadina e dell’assessore che si occupa di legalità ha oggettivamente messo in difficoltà il presidente del Consiglio, Antonio Guarino, al quale sono state indirizzate domande sulla video-sorveglianza, su cui avrebbero potuto dare notizie più dettagliate proprio i due amministratori assenti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico