Cronaca

Truffano anziani nel Teramano e si fanno consegnare oro: fermati dalla Polizia alle porte di Caserta

di Redazione

Fermati e trovati in possesso di oggetti preziosi sottratti ad una coppia di anziani di Martinsicuro, in provincia di Teramo. Così, per due napoletani di 55 e 23 anni, il primo pregiudicato, l’altro incensurato, sono scattate le manette una volta rientrati nella loro regione. – continua sotto –

E’ accaduto nel Casertano, sul territorio di San Prisco, dove gli agenti della Polizia Stradale di Caserta Nord hanno controllato, lungo la carreggiata sud dell’autostrada A1, i due uomini a bordo di un’autovettura che poco prima avevano tentato di sottrarsi alla verifica. Dopo un accurato controllo, i poliziotti rinvenivano nell’auto, nascosti tra i resti di un panino, numerosi monili in oro per un peso di 200 grammi, di valore pari ad 8mila euro, risultati provento della truffa a danno dei coniugi abruzzesi, raggirati dai due napoletani con il sistema del “pericolo imminente” nei confronti di loro stretti familiari.

Le vittime, infatti, erano state contattate sulla loro utenza telefonica da una persona che, fingendo di essere un loro nipote, aveva chiesto all’anziana donna di consegnare i soldi e l’oro ad un uomo che sarebbe giunto presso la loro abitazione. La donna, preoccupata per l’incolumità dei suoi familiari, consegnava tutto l’oro in suo possesso ad un giovane che subito dopo si dava alla fuga a bordo di un’utilitaria grigia.

A fronte dei diversi elementi indiziari raccolti, i due venivano tratti in arresto e sottoposti al regime dei domiciliari, mentre tutti gli oggetti preziosi venivano sequestrati in attesa dell’autorizzazione alla restituzione ai legittimi proprietari.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico