Politica

Trentola Ducenta, dal Comune un libro per tutti i nuovi nati

di Redazione

Trentola Ducenta (Caserta) – Un libro per tutti i nuovi nati della nostra città. È questa l’originale iniziativa animata dall’Amministrazione comunale di Trentola Ducenta e dal Circolo Didattico “Papa Giovanni Paolo II” che giovedì 17 novembre, nella Biblioteca del Comune, hanno invitato i pediatri del territorio a ricevere una serie di poetici e intensi albi illustrati a firma di Tom Percival. I libri saranno donati dai medici ai genitori dei bambini appena nati, quale segno di attenzione allo sviluppo emotivo ed intellettivo del bambino, e invito concreto a coltivare fin da subito la lettura, l’arte del racconto, anche come strumento utile a rinsaldare il legame tra il piccolo e le figure parentali. – continua sotto –

I libri sono stati resi disponibili dalla lungimiranza dell’Accademia Drosselmeier di Bologna, prestigioso Centro studi e formazione sulla letteratura per ragazzi, fondato nel 2003e presieduto dalla dott.ssa Grazia Gotti, con cui il Circolo Didattico di Trentola Ducenta ha instaurato una relazione di collaborazione e continuità educativa.

All’incontro di giovedì hanno partecipato il sindaco Michele Apicella, l’assessore all’Istruzione e alla Cultura, Vincenzo Sagliocco, l’assessore alla Salute e Politiche sociali, Giovanna Mazzitelli, il presidente del Consiglio di istituto, Ferdinando De Chiara, il consigliere delegato all’Istruzione Maddalena Costanzo, il dirigente Area Istruzione e socio-assistenziale Silvana Cavallo, il dirigente scolastico Paolo Graziano e molte insegnanti della scuola dell’infanzia e primaria, le migliori testimonial di un lungo lavoro educativo sul libro e sulla lettura intrapreso oramai da diversi anni.

I pediatri che hanno aderito all’iniziativa sono i dottori Pino Di Santo, Antonio Marino, Francesco Di Mauro e Giovanna D’Ambrosio, tutti impegnati attivamente sul territorio a presidio della salute non solo fisica dei bambini, ma del loro sviluppo integrale. Con la scelta di supportare l’iniziativa, essi dimostrano ancora una volta una grande sensibilità alla crescita dei bambini, delle famiglie e – attraverso di loro – della comunità. Nell’occasione è stato sottolineato anche il pionieristico lavoro condotto, sul tema, dal pediatra Lorenzo Mottola, animatore delle iniziative dell’associazione “Nati per leggere”, supporto e formatore generoso di genitori e maestre. – continua sotto –

L’iniziativa viene realizzata nei giorni della campagna nazionale di promozione della lettura “Io leggo perché” e supporta la richiesta di riconoscimento di Trentola Ducenta come “Città che legge”, ambito riconoscimento del Ministero della Cultura alle comunità locali che si impegnano in progetti di educazione e diffusione della lettura.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico